OnePlus 6 e 6T sono due smartphone top di gamma decisamente interessanti, il secondo sarà in grado di tenere testa alla maggior parte degli smartphone che saranno ufficializzati nel 2019, complice l’ottimo rapporto qualità/prezzo. Le nuove beta di OxygenOS sono già disponibili via OTA, ma solo per chi è iscritto al programma di test. Possono aggiornare anche i possessori di OP5 e 5T, con le relative nuove open beta.

OnePlus 6 e 6T: le nuove open beta sono disponibili

Il changelog del nuovo aggiornamento, che vi ricordiamo non è ancora disponibile in versione stabile, non è particolarmente ricco di novità. Si tratta di piccole migliorie e fix:

  • su Oneplus 6 è stato introdotto il OnePlus Laboratory;
  • la funzione screenshot è stata migliorata;
  • le risposte rapide (Quick Reply) sono adesso supportate anche in modalità landscape e non solo portrait: in soldoni, è possibile rispondere rapidamente ad un messaggio anche mentre si gioca o si guarda un video con il device in posizione orizzonatale;
  • modalità gioco migliorata;
  • l’orologio dei device supporta adesso l’orario mondiale con le condizioni meteo.

Come anticipato, non ci sono grosse novità né importanti fix. Chi è un beta tester, e chiaramente possiede OnePlus 6 oppure OnePlus 6T, riceverà l’aggiornamento direttamente tramite OTA: per scaricarlo basterà aprire le impostazioni dello smartphone. Diversamente, chi non è parte del programma di test ha due alternative: attendere la build stabile della nuova versione di OxygenOS, oppure installare una ROM beta per iniziare ad essere parte del gruppo dei tester.

Chiaramente, il rilascio anticipato dei nuovi software viene fatto da OnePlus per un preciso motivo: ottenere feedback sul funzionamento di una build, prima del suo rilascio in versione stabile a tutti gli utenti. Dunque, in caso di malfunzionamenti, è gradito da parte dell’utente la segnalazione dello stesso tramite l’apposito strumento messo a disposizione dall’azienda.

Fonte: Forum OnePlus