Almeno una volta, dopo l’avvento degli smartphone, avete rimpianto il vostro bellissimo Motorola Razr V3 ed il suo design a conchiglia. Presto potreste rivederlo sul mercato, in formato di smartphone pieghevole, ed anche comparlo se avete un amico negli States e – soprattutto – 1500$ da spendere.

Motorola Razr: il ritorno, quello vero

Il successo della linea di smartphone Razr è stato mondiale: milioni e milioni di unità vendute. Gli smartphone Motorola di quella gamma erano belli, eleganti, sottili e con il design a conchiglia tanto di moda all’epoca. Beh, si, costavano anche tanto, ma poco importava. Dopo l’avvento degli smartphone, Razr V3 e gli altri modelli sono stati dimenticati. Il brand è stato rilanciato con degli smartphone Andorid, tanto per appellarsi all’effetto nostalgia, ma non è bastato: serve un vero Razr, che si apra e si chiuda, per riconcquistare i clienti.

Sembra che Lenovo, proprietaria del marchio Motorola, abbia preso sul serio il progetto e già lo scorso anno ha annunciato di essere a lavoro per sviluppare uno smartphone dotato di schermo flessibile, che potesse essere il vero nuovo Motorola Razr. Adesso, secondo le fonti del Wall Street Journal, i tempi sono maturi: il prossimo febbraio lo smartphone potrebbe essere commercializzato negli Stati Uniti, in collaborazione con l’operatore Verizon.

Crediamo possa trattarsi di uno smartphone top di gamma e sarebbe fra i primi device con schermo flessibile. Se le intenzioni sono realmente quelle di rilasciarlo in commercio a febbraio, ci aspettiamo certamente di poterlo vedere dal vivo in anteprima al prossimo Mobile World Congress.

Acquistarlo sarà un po’ più complesso, non solo perché probabilmente non arriverà in altri mercati se non in quello statunitense, ma anche perché costerà intorno ai 1500$ e sarà prodotto solamente in 200.000 unità. Tutto sommato, forse dovremmo considerare come “economico” il futuro Motorola Razr: la fascia di prezzo media degli smartphone pieghevoli potrebbe essere di 2000/2500$.

Fonte: Slashgear