L’era dei device indossabili – o dei “wearables”, come vengono comunemente definiti – è solamente all’inizio, e le principali case mondiali stanno presentando i primi modelli da immettere sul mercato e da proporre ad una clientela attenta al design, all’estetica, alle prestazioni ed alla comodità.

Se LG Electronics e Samsung hanno anticipato la concorrenza rispettivamente con il G Watch ed il Gear Live, attualmente in vendita sul Google Play Store, all’appello manca ancora l’atteso Moto 360 di Motorola, il primo device indossabile dotato di display circolare.

Alla conferenza Google I/O, durante un’intervista dell’inviato Darrell Eterington di Tech Crunch a Cathay Bi riportata da un utente del forum di Android Police sarebbe sfuggita un’informazione particolarmente interessante: il Product Marketing Manager di Motorola avrebbe infatti affermato (minuto 1:55) che la barra nera che compare nella parte inferiore del display conterrebbe non solo i drivers per il display, ma anche un sensore di luce ambientale.

Il Moto 360 non sarebbe dunque solamente il primo smartwatch dotato di display circolare, ma anche di un sensore attraverso il quale la luminosità dello schermo può essere regolata automaticamente in base alla luce dell’ambiente circostante.

Tale caratteristica risulterà certamente apprezzata ai fini di una ottimizzazione del consumo della batteria del device.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum