Presto anche le pubbliche amministrazioni,
al pari delle aziende private, saranno libere di scegliere uno dei nuovi gestori
di telefonia fissa o mobile. Lo prevede la nuova direttiva firmata di recente
dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Franco Bassanini e di prossima
pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Grazie a questa disposizione, gli
uffici pubblici potranno razionalizzare le proprie spese telefoniche optando
per la compagnia più conveniente. Dopo una comparazione delle varie offerte,
sarà possibile disdire i contratti in essere e stipularne di nuovi a
condizioni migliori, anche con più di un gestore contemporaneamente.