Fervono le attività in casa Samsung, anche alla luce dei propositi di semplificazione della matrice prodotti in vista del 2015. La novità di oggi è senza dubbio il lancio di una nuova versione del Galaxy Note 4, dotato di modulo comunicazione LTE-A capace di gestire praticamente ogni frequenza 4G in circolazione e di spingersi per ora fino a 300Mbps di velocità: e quando alla fine dell’anno gli apparati Categoria 9 saranno installati, si potrà arrivare a toccare punte di 450Mbps.

Sotto il cofano, oltre ovviamente alle novità indispensabili per questo salto di velocità di connessione, c’è spazio anche per un nuovo chip Qualcomm Snapdragon 810. Tutto il resto rimane pressoché invariato, comprese la RAM da 3GB, le fotocamere da 16 megapixel sul posteriore e quella da 3,7 sull’anteriore. Non ci sono altre particolare differenze da segnalare: la nuova versione del Note 4 verrà messa in vendita in Corea a partire da gennaio, e solo successivamente sarà commercializzata sugli altri mercati.

Più articolata la questione Galaxy Alpha: le ultime voci danno il dispositivo che ha dato origine alla serie in via di dismissione entro il febbraio 2015, rimpiazzato sul mercato dal terminale A5, dall’imminente A7 (phablet da 5,5 pollici) e dal più economico A3 (4,5 pollici per lo schermo, SoC quad-core e 1GB di RAM). I motivi dietro questa decisione sarebbero legati al cambio drastico della domanda avvenuto in questi mesi, con il mercato sempre più interessato a prodotti dal prezzo contenuto. Di conseguenza la risposta ottenuta all’entrata in vendita dell’Alpha, che pur dispone di materiali pregiati per la sua costruzione, sarebbe stata solo tiepida: da qui la decisione di rivedere i piani.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum