La società americana ProtectCell del gruppo Fortegra Financial Company, specializzata in polizze assicurative per dispositivi mobili, ha pubblicato alcuni dati in merito ai device dei propri clienti.

Su una base di due milioni di piani assicurativi stipulati, emerge come i proprietari di iPhone risultino essere i più “fortunati”, in quanto registrano circa il 54% in meno di probabilità di avere bisogno di un dispositivo sostitutivo rispetto ai possessori di smartphone di altre marche, e l’11% in meno di aver bisogno di una riparazione.

Il report non menziona se il merito sia dei possessori “più bravi” rispetto agli altri o della qualità costruttiva del telefono Apple.

Esiste però il rovescio della medaglia: se da un lato chi ha acquistato un iPhone può stare tranquillo per quanto riguarda rotture o mal funzionamenti, dall’altro lato deve guardarsi dai ladri, che ritengono l’iPhone il modello di smartphone più desiderato di tutti.

La probabilità che il proprio device Apple debba essere sostituito in quanto rubato o smarrito è infatti superiore alla media del 65%.

Sarà interessante osservare i dati relativi al 2014, quando le unità di iPhone con il sistema di sblocco a impronte digitali TouchID saranno più diffuse, per capire se tale tecnologia può servire da deterrente anche al ladro più tecnologico.

touch id