<

a>Research In Motion, il colosso canadese della telefonia, è sotto gli occhi di tutti, addetti del settore, analisti, utenti finali e operatori di borsa non solo per il recente BlackBerry World appena conclusosi ad Orlando, in Florida, ma anche per l’andamento dell’azienda sul mercato. È indubbio che il comportamento in Borsa (NASDAQ) non corrisponda alle analisi a preventivo effettuate dagli esperti: il valore delle azioni RIMM è attualmente inferiore del 50% rispetto alle previsioni. Oggi il titolo è quotato a 43,82 dollari (-0,81%), contro i 68 dollari inizialmente ipotizzati in studi di settore, tra i quali quello effettuato dallo stock analysis service Trefis.com. RIM
RIMM: ultimo mese Riprendendo i dati elaborati da Comscore, società di ricerca marketing della Virginia (USA), la quota di RIM sul mercato USA è passata dal 32% di dicembre 2010 al 27%  di marzo 2011, consentendo a Google di balzare al primo posto con il 35% e ad Apple di avvicinarsi all’azienda canadese, toccando la quota del 26%. Il mercato business al quale i prodotti BlackBerry sono rivolti è stato probabilmente troppo immobile di fronte ai grandi stravolgimenti portati da Apple con iOS e da Google con Android nel segmento consumer, ma già oggi si intravedono comportamenti proattivi da parte della stessa RIM: il lancio del Tablet e la presentazione del nuovo device Bold Touch nelle due versioni 9900 e 9930 (GSM e CDMA rispettivamente) sono la risposta adatta per recuperare il terreno perduto. RIM
BlackBerry 9900/9930 In particolare il Bold Touch sarà in grado di attirare tanto chi con il telefono lavora quanto chi preferisce utilizzare il device per puro divertimento e svago. Si tratta dunque di un terminale che non perde le proprie caratteristiche e peculiarità, ma che strizza l’occhio anche ad altre tipologie di clientela. In Borsa per il momento non c’è ancora alcun segnale di ripresa, ma bisognerà attendere la prossima uscita sul mercato del nuovo modello (Vodafone UK lo ha già inserito a listino) per riconoscere un’inversione di tendenza. RIM
La pagina "Coming soon" di Vodafone UK