Mai dire mai è una sorta di mantra che bisognerebbe ripeterci spesso e ricordarlo soprattutto in quei momenti in cui esprimiamo idee radicali non prevedendo che a lungo andare, in maniera contraddittoria, cambieremo.
Avrebbe dovuto farlo suo il CEO di Huawei Richard Yu, quando, lanciando frecciatine nei confronti dei rivali di Xiaomi e Meizu riguardo l’implementazione di schermi 2K sui telefonini, affermava spavaldo che tale risoluzione avrebbe influenzato negativamente il consumo e la durata della batteria.

Richard yu ci ripensa
Richard Yu ci ripensa

Poi  vai su Weibo, il Facebook cinese, e ti trovi proprio un suo post in cui rivela al mondo che molto presto uscirà uno smartphone targato Huawei equipaggiato con schermo Quad HD (la conferma arriva anche dall'ente TENAA, dove qualche giorno fa è stato certificato lo Huawei Honor V8 il cui display è proprio 2K).
Immediatamente sembrano spariti i dubbi della vigilia sui problemi di calore, il consumo elevato, la durata, ecc.
Tutto dissipato in un post.
Sì, perché il CEO ci tiene a specificare che Huawei ha perfezionato la tecnologia per usarla in ambienti VR.
Il 10 maggio è previsto un evento Huawei (lo stesso giorno in cui Xiaomi presenterà il Max, Mi Band 2 e MIUI 8). Ne vederemo certamente delle belle.