Xiaomi ha recentemente brevettato la back cover di un nuovo smartphone avente un design della fotocamera unico. Il patent mostra un telefono con un modulo fotografico simile a quello di un fulmine.

Xiaomi: un modulo fotografico unico nel suo genere

Secondo un rapporto LetsGoDigital, il gigante tecnologico cinese ha depositato un nuovo brevetto per un design al layout delle lenti davvero unico, che è stato mostrato per la prima volta nell’ottobre 2020 e che è stato finalmente pubblicato nella giornata di ieri (20 aprile 2021). Nel documento, l’azienda ha condiviso 32 immagini del prodotto insieme ad una breve descrizione. Guardando le immagini, il dispositivo si nota che presenta un design elegante con un corpo a schermo intero sul frontale e nessun pulsante fisico visibile sul dispositivo, aggiungendo fascino al suo design futuristico.

Xiaomi brevetto

Sulla parte anteriore inoltre, non sembra essere visibile alcuna fotocamera con notch o foro, quindi l’azienda potrebbe voler inserire un pannello con lente sotto il display. Tuttavia, il brevetto potrebbe aver ignorato i dettagli più fini del design dello smartphone e si sarebbe concentrato esclusivamente sul modulo della fotocamera posteriore. Vi consigliamo di non prendere troppo alla lettera questo patent.

Arrivando alle caratteristiche più notevoli del brevetto, il dispositivo potrebbe disporre di un modulo fotografico a forma di un fulmine dal design unico. Questa vetrina brevettata ha tre varianti di questo modulo fotocamera: una in orizzontale, mentre le altre due sono posizionate verticalmente al centro e nell’angolo in alto a sinistra.

Il modulo della fotocamera Thunderbolt ospita due sensori di immagine al centro mentre la parte esterna del Thunderbolt presenta due flash LED. Anche il modulo della fotocamera sporge sorprendentemente leggermente dal pannello posteriore. Sfortunatamente, non è noto se la compagnia cinese stia effettivamente lavorando su un prodotto del genere o se stia solo brevettando un’idea. Quindi restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti.

Fonte:LetsGoDigital