Nei giorni scorsi sono stati arrestati dalla Polizia Postale di Imperia alcuni malviventi di nazionalità romena che avevano escogitato un metodo ingegnoso per poter acquisire i dati delle carte di credito utilizzate in determinati negozi.
La tecnologia utilizzata per fare ciò era quella di trasmissione wireless Bluetooth.
La banda nottetempo penetrava in supermercati, distributori di benzina e negozi, installando un lettore Bluetooth nei lettori di carta di credito, nei giorni successivi si appostavano all’esterno e acquisivano i dati di tutti i clienti che utilizzavano quel sistema di pagamento.
I dati venivano poi utilizzati da complici per programmare carte vergini ed effettuare acquisti in Italia e all’estero.
Le persone colpite, nelle province di Imperia e Savona sarebbero migliaia.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum