All’inizio di quest'anno, la società cinese Xiaomi ha annunciato un chipset autoprodotto, il Surge S1. Abbinato al SoC c'è un processore octa-core composto da quattro core Cortex-A53 a 2,2GHz per calcoli più pesanti e quattro core Cortex-A53 a 1,4GHz per compiti più leggeri, oltre a un'unità grafica Mali-T680 MP4. Nel complesso, una buona soluzione per smartphone di fascia alta, come lo Xiaomi Mi 5c, alimentato proprio dal Surge S1.

Xiaomi Pinecone Surge S1
Xiaomi Surge S1

Bene, sembra adesso che il brand cinese abbia ottenuto un altro cliente per il suo chip, Nokia, alias HMD Global, la società finlandese che ne possiede il marchio. Alcuni rumors provenienti dall'oriente affermano infatti che le due aziende hanno firmato un accordo per portare il Surge S1 su futuri telefoni Nokia, sicuramente non modelli di punta ma nemmeno entry level. Non è ancora chiaro se questi cellulari saranno venduti solo in Cina o globalmente.