Secondo CINNO Research e Canalys, Huawei è ancora la società leader nel mercato cinese degli smartphone. Inoltre, stando a quanto si evince dal rapporto trimestrale di monitoraggio dei telefoni cellulari di International Data Corporation (IDC), le spedizioni di device all’interno della Cina nel quarto trimestre del 2020 sono state di circa 86,4 milioni di unità (un leggero aumento dello 0,3% su base annua rispetto al 2019).

Huawei: nonostante tutto, regna sovrana in Cina

Nel quarto trimestre, le spedizioni di Apple, OPPO, Vivo e Xiaomi sono aumentate in modo significativo. In termini di classifiche specifiche nel quarto trimestre, Huawei, Apple, OPPO, Vivo e Xiaomi si sono classificati tra i primi cinque. Sebbene Huawei sia scesa del 34,5% su base annua, è ancora al primo posto del mercato cinese con una quota del 25,1%.

Guardando all’intero anno, si nota come il colosso cinese sia ancora molto avanti rispetto alla concorrenza: ha una quota di mercato pari al 38,3%, il ché rappresenta una diminuzione dello 0,1% rispetto alla sua quota di mercato del 38,4% del 2019. Al secondo posto c’è Vivo con una quota di mercato del 17,7%. OPPO, Xiaomi e Apple si classificano rispettivamente al terzo, quarto e quinto posto. Nel quarto trimestre, le spedizioni di telefoni cellulari 5G cinesi sono state di circa 60 milioni di unità. Nel 2020, le vendite complessive sono state di circa 167 milioni di unità, pari a oltre il 50%.

Huawei: la leadership potrebbe non durare a lungo

Nonostante tutto, attenzione: non consideriamo tutto come positivo. Le spedizioni di Huawei nel quarto trimestre sono diminuite di quasi il 50% su base annua. Sebbene la domanda per i prodotti dell’azienda cinese sia ancora enorme, il brand non sarà in grado di soddisfare la domanda nel prossimo futuro. Altri produttori leader stanno approfittando di questa finestra di opportunità. Si noti infatti, che OPPO, Vivo e Xiaomi sono seriamente in competizione per il canale offline di Huawei in Cina.

La performance di Apple in Cina nel 2020 è stata significativa. Spinta dai modelli iPhone 11 e iPhone 12, il volume annuale delle vendite è finalmente tornato al livello del 2018. I tempi di rilascio dei nuovi iPhone 12 da parte di Apple sul territorio asiatico hanno coinciso con il momento in cui Huawei ha interrotto la fornitura.  Di fatto, in Asia, l’unico vero competitor del colosso della mela di Cupertino è Huawei con la sua serie Mate.

Fonte:IDC