Ufficiale: in queste ore è appena arrivata la notizia secondo la quale l”amministratore delegato del Consumer Business Group di Huawei Technologies, Richard Yu, guiderà gli sforzi dell’azienda nel settore dei servizi cloud e dell’ambito dell’intelligenza artificiale AI; l’azienda intanto, intende espandersi verso nuovi mercati freschi, promettenti ed emergenti.

Huawei: Cloud e AI i nuovi settori cardine della compagnia

Secondo un rapporto di SCMP, Richard Yu assumerà il ruolo di capo delle due unità aziendali del gigante tecnologico cinese dall’attuale leader Huo Jinlong. La notizia arriva tramite un rumor interno osservato dalla pubblicazione oltreoceano.

Inoltre, è stato anche riferito che il dirigente senior assumerà i suoi nuovi ruoli ufficialmente a partire dal 7 febbraio 2021. Huo invece, sarà trasferito al servizio di alimentazione digitale della società, che è un’unità del produttore che si occupa di sviluppare apparecchiature di telecomunicazione che funzionino con i differenti provider per le telecomunicazioni.

Secondo Kitty Fok, amministratore delegato di IDC China:

AI e cloud computing sono le aree di crescita chiave in Cina nei prossimi anni. Mettere più attenzione e investire nell’IA e nel cloud computing è una strategia importante per Huawei per cogliere opportunità future.

Sfortunatamente, Huawei ha rifiutato di commentare la questione del rimpasto della sua gestione interna al momento. La società è attualmente in espansione e pare che si stia spingendo verso un mercato in crescita totalmente nuovo.

Per chi non lo sapesse, le sanzioni statunitensi hanno avuto un impatto drastico sulla principale unità di business di Huawei, la sua divisione smartphone, e hanno fatto sì che ora si concentrasse su altre aree fondamentali. Qualche tempo fa, il fondatore e CEO dell’azienda ha anche chiesto il decentramento, mentre Huawei pare che abbia deciso di concentrarsi maggiormente sui servizi di cloud computing, di cloud gaming, legati all’intelligenza artificiale, alla realtà virtuale e aumentata. Tuttavia, resta da vedere se ci saranno nuovi ostacoli ad attendere la compagnia cinese, ora che Joe Biden è a capo della presidenza degli Stati Uniti d’America.

Fonte:SCMP