Non sono rare, nel mondo tecnologico, dispute che riguardano infrangimenti di brevetti da parte di società concorrenti. Qualcomm, ad esempio, aveva citato in giudizio Meizu per aver violato propri brevetti su 3G e 4G.
Samsung, che era stata querelata da Huawei a maggio sia in Cina che negli Stati Uniti per aver utilizzato sui propri smartphone tecnologie cellulari di quarta generazione targate Huawei, sistemi operativi e interfaccia utente appartenenti al concorrente cinese, è stata nuovamente citata dalla stessa società presso un tribunale cinese.

Samsung
Samsung

Secondo quanto riporta Reuters, la corte che ha accettato il caso non ha fornito dettagli circa i motivi della citazione in giudizio. Un portavoce  di Samsung ha comunque dichiarato che la società «esaminerà con attenzione il reclamo» e prenderà i provvedimenti opportuni per difendere i propri interessi.
Huawei non ha rilasciato commenti a riguardo.