Nuovo mese, nuovo update di sicurezza per lo smartphone. Non vale per tutti i modelli, ma per quelli prodotti da Google, il cui supporto è ancora attivo, evidentemente si. Non ha tardato ad arrivare l’aggiornamento di sicurezza del mese di febbraio per Google Pixel 3, Pixel 3 XL, Pixel 2, Pixel 2XL, Pixel, Pixel XL ed anche il tablet Pixel C.

Google Pixel: update via OTA o manuale

Come eseguire l’aggiornamento sta a voi sceglierlo, certamente via OTA è il modo più semplice ed immediato: basterà aprire le impostazioni dello smartphone e scorrere fino alla sezione dedicata agli aggiornamenti. Tuttavia, se lo smartphone stesse dando qualche problemino di funzionamento, e siete sicuri che non è legato ad una rottura dell’hardware, potreste scegliere di ripulire completamente il device installando da zero la ROM. Ricordate però: questa operazione cancellerà tutti i dati personali presenti sul device, lo riporterà come appena uscito dalla confezione, ma con l’ultimo update già installato.

Sembra che questo mese l’aggiornamento non porti con sé grosse novità o risoluzioni di particolari problemi. Si tratta delle ultime patch di sicurezza alle quali è affiancata una serie di bug fix minori per migliorare la stabilità degli smartphone. Chiaramente, il nostro consiglio è quello di procedere quanto prima all’aggiornamento dei device: il fatto che Google rilasci sempre in modo puntuale gli update è un vantaggio, non installarli costantemente sarebbe certamente controproducente.

Tenere il proprio smartphone costantemente aggiornato, unitamente ad un utilizzo consapevole dello stesso, vi permetterà di mantenere il vostro device più sicuro e meno esposto a rischi di minacce esterne.

Fonte: GSM Arena