Google è attaccata su più fronti. L’ultimo di questo è la Russia, il cui ente responsabile dell’antimonopolio (FAS) ha multato Big G per 6,8 milioni di dollari. Il motivo? Abuso di posizione dominante riguardo Android.

In particolare, il proprietario del principale motore di ricerca russo, Yandex, ha accusato Google di aver trattato con discriminazione i suoi servizi avvantaggiando, ovviamente, i propri.

Google
Google

Il commento dei rappresentati del gigante statunitense al The New York Times: «Abbiamo ricevuto la notifica della multa della F.A.S. e analizzeremo la situazione con attenzione prima di decidere i prossimi passi». Il caso non è ancora chiuso e Big G ricorrerà probabilmente in appello.