Il Guardian rivela che più di 200 persone hanno avuto i propri account Google sospesi con l’accusa di rivendere i telefoni Pixel acquistati. Più precisamente, si tratta di centinaia di membri del forum americano Dan's Deals, conosciuto soprattutto per le sue offerte pagabili con carte di credito. Tali utenti avevano acquistato i telefoni Pixel dall'operatore mobile virtuale Project Fi e poi spedito i device a un rivenditore del New Hapmshire, uno degli stati americani senza l'imposta sulle vendite, si presume per rivendere i device.

Google Pixel XL
Google Pixel XL

Secondo Daniel Eleff, proprietario di Dan's Deals, "alcune persone hanno aperto più account Google in modo da ordinare più di cinque cellulari e sono stati bloccati", aggiungendo che egli stesso ha individuato e contattato il commerciante, che "si è dimostrato più che felice di restituire tutti i telefoni a Google se si chiarirà la situazione". Anche i conti non utilizzati per l'acquisto di telefoni Pixel, ma semplicemente associati ad essi come opzioni di backup, sono stati bloccati per l'uso di tutti i servizi Google. I termini di servizio di Google esplicitano infatti che i clienti "possono acquistare solo i dispositivi per uso personale. L'utente non può rivendere il dispositivo, ma può solo regalarlo". Google non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali sull'accaduto.