Mancano solo due settimane all’evento Samsung Unpacked, all’interno del quale conosceremo il Galaxy Z Fold 2, il Galaxy Z Flip 5G, la nuova gamma Note 20 e molto altro ancora. Secondo il recente teaser pubblicato dall’OEM sudcoreano sappiamo che la seconda iterazione del primo foldable annunciato dall’azienda lo scorso anno vedrà la luce il 5 agosto, ma non verrà commercializzato prima di ottobre.

Galaxy Z Fold 2: selfie di qualità

Ad oggi le specifiche tecniche del Galaxy Z Fold 2 son emerse in più occasioni, tuttavia sulle features esclusive continuano a spuntare nuove indiscrezioni, giorno dopo giorno. Stando a quanto afferma Max Winebach in diversi post su Twitter, sappiamo che il Galaxy Z Fold 2 godrà di una caratteristica assente sul primo modello; il dispositivo sarà in grado di scattare selfie con le fotocamere principali, mostrando un’anteprima sul display ausiliario da 6,23 pollici.

Più volte gli utenti hanno sperato di vedere questa caratteristica su un device Samsung foldable; era logico – e anche ovvio – che prima o poi l’azienda la introducesse. Galaxy Z Flip, dal canto suo, è stato privato di questa possibilità a causa del mini-pannello esterno, ben differente dalla soluzione adottata dal Motorola Razr 2019. Adesso con il nuovo Fold si potrà aprire il telefono e scattare selfie grandangolari con la fotocamera posteriore.

Parlando proprio di sensori fotografici, sappiamo che Samsung si è sbarazzata dell’odioso notch, installando la selfiecam in un foro, proprio come abbiamo avuto modo di notare negli ultimi device del marchio. Le cornici verranno quindi ridotte drasticamente e il dispositivo avrà un look più “moderno”.  Secondo quanto emerge, è trapelato il rapporto di formato 5:4 per il display esterno e di 25:9 per quello interno.

Il foldable verrà lanciato con One UI 2.5, introducendo così le nuove funzionalità previste dalla personalizzazione proprietaria Samsung. Per maggiori dettagli e informazioni vi invitiamo a seguire con noi la conferenza Unpacked il prossimo 5 agosto. Non mancate!

Fonte:Twitter Max Winebach