Dopo aver annunciato la disponibilità di Bixby in Italia, Samsung ha rilasciato un aggiornamento per i nuovi smartphone della linea Galaxy S10 (partendo dal modello S10+) che porta con sé la possibilità di rimappatura del pulsante dedicato all’assistente virtuale. Un update che arriva ancor prima che la gamma di device sia realmente nelle mani degli utenti: le prime consegne sono in programma dal prossimo 8 marzo. Nel pacchetto anche i fix per alcuni bug riscontrati.

Rimappatura del tasto Bixby

In attesa dell’effettivo debutto sul mercato, la nuova gamma Samsung Galaxy S10, e in particolare il modello S10+, sta dunque iniziando a ricevere un primo aggiornamento software, in corso di distribuzione sulle unità del device fornite alla stampa internazionale nel corso della presentazione ufficiale.

Grazie a all’introduzione di questa feature, già annunciata nei giorni scorsi dall’azienda sudcoreana, gli utenti potranno personalizzare il comportamento del tasto Bixby per decidere quale comando eseguire o quale applicazione lanciare in seguito alla pressione. Potrà essere assegnata una scorciatoia per aprire anche app di terze parti: un singolo click per l’apertura di un’app, un doppio click per l’apertura di un’altra e una pressione prolungata per accedere all’assistente virtuale.

Correzione bug e disponibilità

Il peso di questo update è di circa 500 MB. Sono contenuti, oltre alla già citata possibilità di rimappare il tasto di Bixby, anche una lunga serie di bugfix che vanno a risolvere e migliorare il funzionamento della fotocamera e il riconoscimento dell’impronta digitale attraverso il sensore che nel Galaxy S10 Plus è collocato sotto il display.

Molto probabilmente le novità introdotte con l’aggiornamento saranno incluse di serie nei Galaxy S10 che verranno distribuiti ai primi acquirenti, a coloro che avranno effettuato il pre-ordine dei dispositivi prima dell’8 marzo. In caso contrario, bisognerà procedere all’update dei Galaxy S10, Galaxy S10e e Galaxy S10 Plus non appena tolti dalla confezione. Inoltre, Samsung dovrebbe consentire anche sui precedenti top gamma Galaxy con Android Pie di rimappare a piacimento il pulsante dell’assistente smart potenziato con intelligenza artificiale, che ora supporta anche quattro nuove lingue europee, tra cui figura finalmente anche l’italiano.

Fonte: Slashgear