Samsung Galaxy S10+ sarà ufficiale insieme agli altri device della nuova gamma il prossimo 20 febbraio. Ormai, la maggior parte di leak trapelati sull’argomento è abbastanza attendibile, proprio perché la data di lancio è molto vicina. In particolare, incuriosicono i benchmark di AnTuTu e GeekBench, realizzati sull’edizione del flagship con 12GB di RAM ed 1TB di storage interno, trapelati nelle scorse ore. Sembrano essere stati realizzati ieri, 14 febbraio, ma i risultati non sono esattamente quello che ci aspetteremmo.

Galaxy S10+: iPhone XS Max è più potente?

Siamo ben consapevoli che i test realizzati prima che un device sia ufficiale, sono spesso eseguiti quando a bordo non c’è ancora il software definitivo e – per ovvie ragioni – le unità di preproduzione non riescono ad esprimere al massimo le potenzialità di uno smartphone.

Tuttavia, spesso i punteggi realizzati in questa fase (quando attendibili) si discostano poco da quelli ufficiali totalizzati successivamente. Nel caso specifico, Galaxy S10+ nella speciale edizione con molta RAM e storage ha realizzato su Geekbench un totale di 4450 punti in single core e 9752 punti in multi core. Come anticipato, si tratta certamente di un risultato molto interessante (soprattutto in single core), ma siamo onesti: ci saremmo aspettati qualcosa in più. Su AnTuTu il device sembra arrivare a 326185 punti. Ci teniamo a precisare che la versione testata è quella che arriverà in commercio anche da noi, ovvero con a bordo il processore Samsung Exynos 9820.

Facciamo un po’ di paragoni. Huawei Mate 20 Pro, probabilmente fra i più potenti top di gamma del 2018, totalizza su GeekBench 3338 in single core e 9813 in multi core, ci teniamo a precisare che ha a bordo la metà della memoria RAM dell’S10+ oggetto di analisi. iPhone XS Max raggiunge invece 4811 ed 11573, con 4GB di RAM. Infine, OnePlus 6T realizza 2399 punti in single core e 9059 in multi core nell’edizione con 8GB di RAM. Molto più incoraggianti i risultati ottenuti su AnTuTu, dove S10+ batte praticamente tutta la classifica dei 10 device Android più performanti di gennaio. Tutti i test citati sono recenti.

Non vogliamo sbilanciarci, i benchmark sono soltanto numeri e non possono assolutamente costituire un parametro definitivo per giudicare le performance dei device e metterle a paragone. Tuttavia, gli amanti delle cifre potrebbero non essere completamente soddisfatti dal punteggio, seppur non ufficiale, raggiunto da uno fra i più potenti flagship del 2019.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Gizmochina