Il Galaxy Note 9, di cui ad ottobre si diceva avrebbe avuto un lettore d’impronte sotto il display, in realtà non avrà questa dotazione: è quanto affermano nuovi report provenienti dalla Corea. Secondo The Bell, infatti, Samsung avrebbe stilato le funzionalità che distingueranno il suo flagship che uscirà ad ottobre dai ai suoi predecessori e, purtroppo, la tecnologia che consente di usare lo scanner d'impronte sotto il display non è tra queste. Il lettore delle impronte andrà a posizionarsi tranquillo, quindi, sul retro.

Samsung Logo

Secondo il medium coreano, Samsung sta provando tutti i tipi di tecnologia per raggiungere l'obiettivo: ultrasuoni, display capacitivi, ricognizione ottica non sfuggono all'appello. Il gigante tecnologico si sarebbe rivolto a diverse aziende del campo, restringendo poi la scelta a poche, tra cui l'americana Qualcomm e la Taiwanese IGES Tech.
Le difficoltà nello sviluppo della tecnologia necessaria a leggere sotto il display ha fatto sospendere il progetto legato ad essa. I tempi sono ancora poco maturi: «Non credo ci sia alcuna tecnologia che possa essere commercializzata in questo momento», ha detto un funzionario di Samsung a The Bell, chiudendo, in sostanza, la pratica.