Il pieghevole di Samsung arriverà sul mercato, ma ancora non ci sono notizie certe sulla data di debutto. Inizialmente previsto per la commercializzazione a fine aprile, il lancio di Galaxy Fold è stato posticipato quando il conto alla rovescia era ormai quasi giunto al termine, a causa dei gravi problemi riscontrati con le prime unità fornite alla stampa, legati a quello che avrebbe dovuto essere il suo principale punto di forza: il display.

Galaxy Fold: punti Rewards per l’attesa

Con la scadenza del 31 maggio che si avvicina rapidamente, i pre-ordini fin qui effettuati da coloro che desiderano (o desideravano) mettere fin da subito mano allo smartphone rischiano di essere cancellati. Una battuta d’arresto non prevista, giunta proprio nel momento in cui il produttore sudcoreano stava per anticipare la concorrenza nell’introdurre un nuovo form factor.

Giunge ora notizia che, per addolcire l’attesa, Samsung sta offrendo a chi ha prenotato il Galaxy Fold punti Rewards da spendere nel catalogo dell’iniziativa che include dispositivi, accessori e coupon utili per download e contenuti digitali. Più precisamente due punti per ogni dollaro di spesa.

Non riteniamo possa essere sufficiente a ripagare la pazienza di coloro che, dando fiducia alle promesse formulate in sede di presentazione, sono stati disposti a mettere mano al portafogli e preventivare una spesa da quasi 2.000 dollari per un prodotto di cui ancora non c’è traccia. Si tratta comunque di uno sforzo attraverso il quale l’azienda dimostra di essere costantemente all’erta per raccogliere feedback e valutare il da farsi. Ancor di più che causare un danno economico, quanto accaduto può potenzialmente portare a ripercussioni negative in termini di fiducia e reputazione.

Ad ogni modo, Samsung ha già dimostrato in passato di poter gestire le situazioni critiche (ricordiamo il caso Galaxy Note 7), mettendoci la faccia e facendo ammenda degli errori commessi anziché trincerandosi dietro giustificazioni infondate.

Fonte: Tizen Help