Stamattina vi abbiamo annunciato che – finalmente – Samsung Galaxy Fold è pronto per essere commercializzato. A dichiararlo è stato lo stesso colosso sud coreano, sembra che il nuovo foldable sia privo dei difetti strutturali che sono stati evidenziati appena le prime unità, alcune settimane fa, furono consegnate a recensori e influencer. Ma cosa cambia fra il vecchio e il nuovo modello? Ecco le differenze principali, documentate da alcune fotografie.

Galaxy Fold: le differenze fra i due modelli

Prima di guardare le immagini, è bene ricordare quale fosse il principale difetto dei primi Galaxy Fold. Essenzialmente, la pellicola protettiva del display – assolutamente fissa – era stata applicata sul device in modo errato, che quasi ne suggeriva la rimozione. Effettivamente, più di qualche tester l’ha rimossa: rovinando in modo definitivo il terminale. Sulle prime, Samsung si è difesa dichiarando che aveva avvisato i recensori di non rimuovere la pellicola, ma è evidente che non ci si può basare su un fogliettino illustrativo o un avvertimento per evitare che uno smartphone si rompa.

I difetti strutturali c’erano e risolverli era l’unico modo per poter pensare nuovamente alla commercializzazione del device. Alla fine, la stessa Samsung l’ha ammesso. Adesso sembra che sia tutto pronto, ma – siccome per averne uno bisognerà comunque sborsare almeno 2000€ – è lecito chiedersi quali siano le principali modifiche che sono state apportate al terminale, almeno quelle relative alla pellicola protettiva dello schermo.

Le due foto seguenti mostrano in dettaglio l’applicazione sulla pare alta e bassa delle cerniere di una protezione in plastica (definito un tappo o un coperchio, tanto per rendere l’idea) che non permette più di strappare via facilmente la protezione e dovrebbe evitare anche la penetrazione di granellini di polvere.

L’immagine successiva mostra invece la differente struttura della protezione della cerniera sul posteriore: una forma che dovrebbe garantirgli maggiore robustezza.

Questa la dichiarazione ufficiale di Samsung, presente nel comunicato stampa, nella quale è spiegato quali sono le modifiche apportate allo smartphone:

Lo strato protettivo superiore dell’Infinity Flex Display è stato esteso oltre la cornice, rendendo così evidente che è parte integrante della struttura del display e non è destinato a essere rimosso. Abbiamo aggiunto inoltre ulteriori rinforzi per proteggere meglio il dispositivo da particelle esterne mantenendo comunque la sua esperienza pieghevole:

  • La parte superiore e inferiore dell’area della cerniera sono state rafforzate con nuovi tappi di protezione aggiuntivi;
  • sono stati inclusi altri strati metallici sotto il display Infinity Flex per rafforzare la protezione del display;
  • lo spazio tra la cerniera e il corpo di Galaxy Fold è stato ridotto.

Intanto, aspettando settembre, il CEO di Huawei Consumer gioca con il suo Mate X, anche lui pronto per la commercializzazione.

Le migliori offerte di oggi per Samsung Galaxy Fold: tutti i prezzi

Fonte:BGR