Presto sarà possibile giocare con Fruit Ninja anche usando i visori per la realtà virtuale. Il noto gioco in cui ci si diverte a tagliare in due la frutta usando una katana forse non è più popolare, come qualche anno, fa ma continua comunque ad essere uno dei titoli per dispositivi mobile più famosi di sempre.

Fruit Ninja
Fruit Ninja

Disponibile per quasi tutti i sistemi operativi e le piattaforme (iOS, Android, Windows Phone, Xbox 360, ecc), è stato scaricato oltre un miliardo di volte in poco più di 6 anni – fu lanciato infatti nell’aprile del 2010. Tanta è la sua notorietà, che presto sarà trasformato anche in un film, come è già successo ad altri grandi brand del gaming, quali Mario Bros, Tomb Raider, Street Fighter, Angry Birds, Tetris, ecc. Senza dubbio per gli australiani Halfbrick Studios è il titolo più importante, un validissimo brand su cui investire. Proprio per questo la società ha deciso di ampliare la disponibilità del videogame anche nella "nascente" area della realtà virtuale.

I primi sistemi per cui sarà disponibile Fruit Ninja VR saranno l'Oculus Rift e l'HTC vive. Per la release di questa nuova versione non bisognerà attendere molto, probabilmente sarà pubblicata già entro la fine di giugno – anche se non si conosce ancora la data esatta. Più avanti poi arriveranno anche le edizioni per altre piattaforme VR, come Google Daydream e PlayStation VR di Sony. Come potete vedere dal video qui sopra, l'utente, oltre ad indossare il casco, per poter giocare con Fruit Ninja VR avrà bisogno di impugnare anche un paio di controller wireless a forma di cloche. La dinamica di gioco comunque resta invariata: per fare punti bisognerà semplicemente tagliare in due la frutta, solo che, anziché strisciare il polpastrello del dito sullo schermo dello smartphone, bisognerà agitare in aria le braccia.