Handspring ha presentato ufficialmente
ieri una nuova serie di palmari pronta a fare il suo ingresso sul mercato. Si
tratta della serie Treo, che si contraddistingue per l’implementazione di funzionalità
GSM, tramite le quali, in pratica, i futuri PDA Treo potranno funzionare anche
come dei veri e propri cellulari. Le versioni disponibili saranno due, una la
Treo 180, con tastiera integrata, l’altra la Treo 180g, con il software di immissione
di testo Graffiti.


Il nuovo Treo 180g di Handspring

Esternamente i nuovi Treo riprendono
la forma tipica dei PDA, ma con un visto flip protettivo, dotato di schermo
trasparente, per poter permettere di visualizzare il display del terminale senza
dover aprire lo sportello. Le dimensioni sono molto ridotte per un terminale
di questo tipo, infatti, misurano 110x69x18 mm, per un peso di soli 153 grammi,
che per un prodotto del genere è realmente poco.

I Treo saranno compatibili con
la rete GSM 900/1800 Mhz, nella versione per Europa ed Asia e GSM 900/1900 Mhz
nella versione per gli USA, ma sarà possibile aggiornare il software del PDA
implementando la compatibilità GPRS, nei primi mesi del 2002 gratuitamente.
Il sistema operativo utilizzato è Palm OS 3.5, come tutti i prodotti Handspring
ha inoltre 16 Mb di RAM, un microprocessore Motorola Dragonball VZ 33 Mhz, batteria
al litio, IrDA, connettività tramite porta cavo seriale. La batteria garantisce
una durata in stand by di 60 ore ed in conversazione di 2.5 ore. Il display
è a quattro toni di grigio, con una risoluzione di 160×160 pixels.


Treo 180 (a sinistra) e Treo 270

Le funzionalità dei Treo sono moltissime.
Il fatto di unire palmare e cellulare garantisce la possibilità di usufruire
dei pregi di entrambi per ottimizzare l’utilizzo del proprio terminale. La rubrica
è praticamente senza limiti di ampiezza e può essere facilmente consultata grazie
ad un apposita rotellina chiamata jog rocker, così come l’agenda, i messaggi,
i memo, le pagine web. Con i Treo si potranno visitare siti scritti in diversi
formati: HTML, WML, cHTML, xHTML. Il browser utilizzato è Blazer, tipico dei
prodotti Handspring, che permette di velocizzare particolarmente il caricamento
delle pagine web e di avere una certa sicurezza tramite il sistema di cifratura
SSL a 128 bit che garantisce un ambiente di navigazione sicuro per effettuare
acquisti online.

Il flip che ricopre il PDA è attivo,
ovvero servirà anche per rispondere ad una chiamata, ma si potrà utilizzare
anche il vivavoce integrato, per parlare senza usare le mani. Sarà possibile
usare anche l’auricolare, che verrà fornito nella confezione del PDA. I quattro
tasti principali sul terminale sono dedicati rispettivamente a rubrica, agenda,
browser e messaggi. Per quanto riguarda la messaggistica troviamo sia gli SMS
che le e-mail, che possono essere inviate e scaricate tramite un apposito client
One Touch Mail di JP Mobile. Da notare che il registro chiamate fatte, perse
e ricevute può contenere fino a 1.000 contatti.

Nelle intenzioni di Handspring,
la gamma Treo dovrà fornire, a tutte le persone interessate ad avere una connettività
wireless, gli strumenti necessari per il proprio lavoro e svago. Lo stesso Jeff
Hawkins, fondatore di Handspring afferma che: ‘L’idea alla base di Treo era
quella di riunire un telefono, un organizer e le funzionalità wireless per l’accesso
ai dati in un solo prodotto dalle dimensioni contenute, non più grande di un
mazzo di carte, in modo che gli utenti potessero portare con sé un unico strumento
invece che due o tre. Questi primi due prodotti Treo realizzano la promessa
di offrire accesso ad Internet ed alla posta elettronica su un dispositivo mobile,
cambiando così in modo radicale le modalità di comunicazione tra la persone’.

L’uscita prevista dei due Treo
180 e 180g è per i primi mesi del 2002, ad un prezzo di 399 dollari. Nel corso
del 2002, poi, verrà lanciato un nuovo prodotto, chiamato Treo 270, con display
a colori e GPRS già integrato, ad un costo di 599 dollari. Handspring è stata
una delle prime case produttrici di palmari a credere nelle possibilità di unire
PDA e cellulari, tant’è vero che ha messo alcuni mesi fa sul mercato dei moduli
GSM
per i propri palmari, con scarso successo commerciale. Adesso, con l’arrivo
dei primi prodotti prettamente telefonici, Handspring si getta in un mercato
del tutto nuovo. Alcuni contatti con vari operatori sono stati già avviati per
permettere la commercializzazione dei Treo con l’aiuto dei gestori interessati.