Ancora brutte notizie per la casa polacca creatrice di Cyberpunk 2077. Stiamo parlando di CD Projekt Red, la quale continua ad essere vessata dalle critiche e dalle sanzioni dai produttori di console. Adesso, ad aggiungersi alla folta schiera di detrattori, troviamo anche l’Antitrust polacca, la UOKiK. Quest’ente speciale ha appena dichiarato di tener sotto controllo lo sviluppatore, monitorando con attenzione le prossime mosse in merito alla policy dei rimborsi e al rilascio degli update volti a correggere l’esperienza di gioco.

Cyberpunk 2077: la UOKiK controllerà CD Projekt Red

Ammettiamolo: Cyberpunk 2077 è la sagra del bug. Per certi versi può anche risultare divertente, ma dopo i primi due minuti di ilarità, il gioco diventa snervante. L’esperienza utente è pessima, monotona e banale, nonostante il titolo sia stato in sviluppo per quasi un decennio. Fra rinvii dovuti ai numerosi problemi che si palesavano durante la finalizzazione del videogame ed una campagna di marketing che ha reso altissime le aspettative, Cyberpunk 2077 è stato sulla bocca di tutti – gamers e media – per oltre un anno. Al momento del rilascio sul mercato però, sono iniziate le critiche, le quali si sono susseguite senza sosta una dopo l’altra. Da qui, i primi soprannomi emersi in rete: “CyberBug” o “CyberFlop“.

Bug e lag su PS4 e Xbox One, assenza del 4K su Steam, gameplay ripetitivo dopo diverse missioni e molto altro. Ad un certo punto, la società ha dichiarato che distribuirà della patch risolutive nel prossimo futuro e, a tal proposito, il quotidiano polacco Dziennik Gazeta Prawna ha affermato che l’UOKiK controllerà lo status dei lavori da parte di CD Projekt Red. In poche parole: l’azienda polacca non può più permettersi degli errori e eventuali ritardi nel prossimo futuro. Inoltre, l’Antitrust nazionale controllerà l’avanzamento dei rimborsi agli utenti che ne hanno fatto richiesta.

Ad ogni modo, stranamente, le vendite sono state un successo senza eguali: 13 milioni di copie vendute. Ad oggi non sappiamo quali possano essere le conseguenze del mancato adempimento delle promesse di CD Projekt Red ai fan. Secondo i rumor, pare che la UOKiK possa costringere la software house a pagare una sanzione elevatissima. Staremo a vedere.

Fonte:Benchmark.pl