Cyberpunk 2077 è stato uno dei giochi più attesi della generazione videoludica uscente, il lancio ufficiale avvenuto a dicembre si è rivelato a dir poco disastroso e – durante un’intervista – CD Projekt RED ha dichiarato di aver imparato la lezione.

Nonostante gli enormi problemi tecnici, Cyberpunk ha venduto oltre 13 milioni di copie in tutto il mondo, rivelandosi un elemento chiave per gli ottimi risultati finanziari della società, che nel 2020 ha registrato incassi da record. Ecco le dichiarazioni di CD Projekt sulle pagine di IGN:

“Siamo riusciti a proporre uno nuova IP sul mercato e nella mente dei videogiocatori. Adesso con il brand The Witcher abbiamo 2 grossi pilastri sui quali costruire il futuro di CD Projekt. Di certo siamo consapevoli che le cose non sono andate secondo i piani, è stata una grande lezione per noi che di certo non dimenticheremo mai.”

CYBERPUNK 2077

Dalle parole pronunciate, la società dimostra di aver fatto ammenda per gli errori commessi in occasione del lancio di Cyberpunk e di aver imparato molto da questi ultimi. Non a caso CD Projekt si è attivata alacremente per proporre una roadmap 2021 fitta di aggiornamenti e bug fix, per sistemare il titolo e venderlo ancora per diversi anni. L’arrivo della versione next gen – prevista entro fine anno – potrebbe combaciare con un importante major update in grado di recuperare la fiducia dei videogiocatori delusi.