Cambiano le posizioni di vertice nell’azienda svedese Ericsson. Kurt Hellstroem, infatti, attuale Amministratore Delegato della società, ha deciso di ritirarsi dal lavoro e di passare la mano, giunto all’età di 60 anni. Al suo posto è stato nominato Carl-Henric Svanberg. Il cambio al vertice avverrà ufficialmente l’8 aprile prossimo, ma Hellstroem rimarrà in Ericsson fino alla fine dell’anno, per assicurare un passaggio delle consegne non traumatico.

Carl-Henric Svanberg è stato finora Amministratore Delegato di Assa Abloy, azienda produttrice di serrature di ogni genere. Nelle intenzioni del consiglio di amministrazione di Ericsson Svanberg dovrebbe continuare nell’opera di risanamento e di abbassamento dei costi che ha contraddistinto l’ultima parte della gestione Hellstroem. Punto base della sua mansione sarà l’incremento delle quote di mercato e l’azzeramento del deficit.

Hellstroem lascia la guida di Ericsson dopo quattro anni, durante i quali l’azienda si è trovata a fronteggiare una delle peggiori crisi della sua storia ed è riuscita a malapena a venirne fuori, grazie a fortissimi sacrifici e tagli notevoli al personale. Inoltre la gestione Hellstroem ha portato anche al matrimonio con Sony nel settore dei terminali, connubio che finora ha dato ben poco alle esauste casse dell’azienda.