La nota società di ricerca Canalys
ha rivelato i risultati del nuovo studio sulle vendite di PDA in Europa, Medio
Oriente ed Africa (EMEA) nel primo trimestre del 2002. Nonostante Palm sia sempre
al primo posto, la sua percentuale di mercato è calata sensibilmente rispetto
all’anno precedente. La casa di Santa Clara, infatti, è passata dal 45% dello
scorso anno, al 33.8% del primo trimestre 2002. Alle sue spalle incalza Compaq,
che, grazie alle ottime vendite dei nuovi modelli della serie iPAQ, raggiunge
il 21% del mercato, rispetto all’11% dell’anno scorso.

Se Palm è ancora in testa come
numero di terminali venduti, non lo è come entrate, dove viene superata proprio
da Compaq, visto il prezzo molto più elevato dei PDA iPAQ rispetto a quelli
Palm. Compaq fa registrare entrate per 92 milioni di Euro, mentre Palm si ferma
a 77 milioni di Euro. Il mercato in totale resta, comunque, in un pessimo momento,
con un calo del 30% rispetto al primo trimestre del 2001, che aveva fatto in
ogni caso registrare vendite record. Si calcola che nel prosieguo del 2002 la
situazione sarà maggiormente favorevole.

Al terzo posto nella speciale classifica
redatta da Canalys troviamo Nokia, che con i suoi 9110
e 9210
raggiunge il 9.2% del mercato, rispetto all’8% di un anno fa. Segue Casio con
il 7.2% rispetto all’8% di un anno fa. Anche Handspring si ferma al 6.6% riconfermando
all’incirca il risultato di un anno fa. Va meglio per HP che raggiunge il 6%
rispetto al 4% dello scorso anno. Gli altri costruttori, come Sony, Psion, Siemens,
etc, raccolgono il restante 16% del mercato.

A far particolarmente salire le
vendite europee di Compaq è stata la grandissima richiesta per il nuovo H3870,
unico PDA dotato di Bluetooth integrato. Secondo Canalys molte case americane
hanno sottovalutato l’importanza del Bluetooth per il mercato europeo, visto
il grande successo di terminali dotati di tale tecnologia proprio tra quei consumatori
maggiormente interessati ad utilizzare un PDA unitamente ad un telefonino. Ecco
perché Canalys consiglia di concentrarsi sull’implementazione diretta del Bluetooth
nei propri PDA, anche meglio della presenza di funzionalità GSM o GPRS, come
dimostrano le scarse vendite di prodotti come il Trium Mondo
o il Sagem WA3050
in confronto all’iPAQ H3870.

Per ciò che concerne il mercato
globale, quindi, Palm resta saldamente in testa grazie al mercato USA, che rappresenta
ancora il 52% delle vendite globali. Per ciò che concerne i sistemi operativi,
Palm OS scende al 43% rispetto al 54% dello scorso anno, mentre Pocket PC sale
al 34% rispetto al 18% dell’anno prima. Resta costante Symbian OS, con il 13%,
ma gli analisti prevedono un forte aumento del sistema operativo per smart phones
con l’uscita dei primi prodotti GPRS dotati di tale OS, come il Nokia 7650
ed il Sony Ericsson P800
nei prossimi mesi.