Vuoi addormentarti cullato dalle onde del mare? O preferisci immaginare di essere cullato su di un’amaca? Il soffio del vento tra le foglie, oppure la pioggia lieve che scende? Oppure l’importante per te è dormire e basta, purché qualcosa ti possa aiutare quando non riesci a trovare la giusta armonia per chiudere gli occhi e – finalmente – riposare? La risposta potrebbe essere nei nuovi Bose Sleepbuds II (vedi tutte le immagini), auricolari progettati al fine specifico di favorire il sonno.

Questa è la promessa di Bose:

Il partner che si mette improvvisamente a russare accanto a te. O una forte risata dalla festa al piano di sopra. Sono i picchi e le variazioni imprevedibili del suono che interrompono il sonno. La tecnologia di mascheramento del rumore Bose combina il blocco passivo del rumore con suoni di mascheramento ottimizzati per coprire i rumori che altrimenti potrebbero svegliarti.

Ed è una promessa altisonante soprattutto alla luce del fatto che la prima versione delle Sleepbuds fu un cocente fallimento, scaturito nel ritiro del prodotto in attesa di una nuova generazione che potesse risollevarne le sorti. La nuova generazione è qui e, possiamo starne certi, a questo giro Bose non tradirà le aspettative. Apprezzabile fin da subito è il gesto di trasparenza che Bose porta avanti tra le FAQ, archiviando l’esperienza antecedente prima di dare il via alla nuova:

La tecnologia della batteria utilizzata negli Sleepbuds originali offriva un’elevata capacità energetica in un formato compatto e sicuro; tuttavia, durante il periodo di commercializzazione del prodotto, alcuni clienti hanno riscontrato problemi come la ricarica incompleta e/o lo spegnimento imprevisto degli Sleepbuds. A seguito delle nostre ricerche su questi problemi, abbiamo deciso di cessare la vendita del prodotto.

I componenti elettronici sono diventati significativamente più efficienti negli ultimi anni. Questo ci ha consentito di ottenere l’autonomia necessaria per l’uso continuo durante la notte con la minore densità energetica e l’affidabilità comprovata di una batteria NiMH negli Sleepbuds II.

Bose Sleepbuds II

Carta canta: Bose presenta i nuovi Sleepbuds con tanto dell’attestazione clinica di efficacia, controfirmata da University of Colorado Anschutz Medical Campus e UCHealth CARE Innovation Center. Tre le conclusioni a cui giunge lo studio:

  • secondo tutti i partecipanti il rumore è stato bloccato in modo efficace, inclusi il russare e i rumori cittadini;
  • il 76% dei partecipanti ha ritenuto che fosse più facile dormire ininterrottamente;
  • otto partecipanti su 10 hanno indicato un miglioramento generale della qualità del sonno.

Cinquantacinque persone hanno partecipato a questo studio sull’efficacia prima e dopo l’uso. I partecipanti avevano un’età compresa tra 21 e 65 anni e hanno dichiarato di avere un sonno leggero o moderato e di avere difficoltà ad addormentarsi o a rimanere addormentati a causa dei rumori ambientali. I potenziali partecipanti sono stati esclusi dallo studio se presentavano disturbi del sonno preesistenti, quali apnea notturna, sindrome delle gambe senza riposo o disturbo del ritmo circadiano, o se manifestavano comportamenti o disturbi associati a una ridotta qualità del sonno, come il consumo eccessivo di caffeina, alcool o tabacco, o disturbi del sonno dovuti a dolore, nicturia, o sintomi della menopausa. I dati oggettivi dell’architettura del sonno sono stati ottenuti tramite i dati EEG raccolti con l’apparecchiatura Sleep Profiler presso l’abitazione e i dati sulla qualità del sonno forniti dai partecipanti sono stati raccolti attraverso sondaggi giornalieri e post-intervento.

Gli auricolari garantiscono 10 ore di autonomia (elemento sul quale la prima generazione ha fallito): la sincronizzazione con uno smartphone consente l’approvvigionamento dei suoni selezionati e permette l’erogazione continuativa del suono durante la notte. Così facendo non solo l’auricolare isola dai rumori molesti esterni, ma crea altresì un’atmosfera continua durante tutta la notte per favorire un sonno più profondo e riposante.

Bose Sleepbuds II

Bose Sleepbuds II

Attenzione, però: non si tratta di normali auricolari accompagnati da un’app. In questo caso Bose si è posta una finalità specifica e per questo motivo ha ideato una forma ergonomica che favorisca il posizionamento dell’auricolare. Inoltre è stato bloccato l’uso di suoni personalizzati, perché l’efficacia dello strumento è garantita soltanto dai contenuti erogati dall’apposita applicazione “Bose Sleep” che ottimizza mascheramento dei rumori esterni ed il relax indotto.

Il prezzo è pari a 269,95 euro con una importante proposta da parte di Bose: 90 giorni di prova gratuita “e, se non inizi a dormire meglio, restituiscili senza dover fornire giustificazioni“. L’ordine può essere effettuato qui.