Si è scatenato un vero putiferio intorno ai diritti per la trasmissione dei gol sui cellulari tra Tim, Ansa e Media Partners, nonché alcune società di calcio. Tutto è nato dalla decisione di Tim, in collaborazione con Ansa, di offrire un servizio per vedere le azioni da gol della propria squadra sui Nokia 7650 e 3650, gli unici che permettono per ora di effettuare questo tipo di applicazione su rete GPRS. Alcune società di calcio, però, in primis il Chievo Verona, si sono rivolte alla Procura della Repubblica, ritenendo questo servizio lesivo degli accordi firmati dalla società stessa con Media Partners, che ha acquisito la possibilità di trasmettere gol ed azioni da gol di 29 squadre di Serie A, B e C

Il Tribunale di Verona ha dapprima bloccato temporaneamente il servizio di Tim ed Ansa, nell'attesa che le due aziende portassero prove a loro discolpa, poi ha dato il via libera con la motivazione che il Chievo non può vantare i diritti reclamati avendoli ceduti a una società del settore web, e alla mancanza di un reale pericolo economico immediato e irreparabile.

‘L´ordinanza resa dal Tribunale di Verona non contiene alcuna pronuncia favorevole a Tim e Ansa – afferma prontamente Media Partners all'indomani della sentenza che ha rigettato il ric