Spuntano in rete delle nuove fotografie dal vivo che mostrano l’AirPower, la basetta di ricarica di casa Apple annunciata nel lontano 2017 ma che non è mai stata commercializzata dal colosso di Cupertino. Il suddetto prodotto è classificato come uno dei pochi flop dell’azienda, ma negli ultimi mesi sembra che si sia riaccesa la speranza di vedere a breve il prodotto.

AirPower: nuove prove della sua esistenza, parte due

Sul sito cinese Bilibili spuntano le prime immagini e video che mostrano lo smontaggio dell’AirPower, il caricabatterie wireless multi-dispositivo della compagnia di Cupertino. Il suo debutto è stato annullato prima del lancio, ma già da gennaio scorso i rumor si sono susseguiti senza sosta. L’ultimo leak rientra appieno in questa direzione e il noto tipster di Apple Mr-White ha da poco pubblicato su Twitter una serie di immagini del dispositivo che mostrano l’interno del prodotto.

Secondo quanto si apprende, il caricabatterie sarebbe in grado di caricare ben tre dispositivi in contemporanea (iPhone, AirPods e un altro device). L’unico problema riguarda invece la carica dello smartwatch della compagnia, che non riesce ancora a ricevere l’alimentazione da nessuna periferica esterna after-market.

AirPower: storia di un fallimento

Era il 2017 quando Apple presentò AirPower durante il keynote di presentazione di iPhone X; il gadget fu accolto positivamente dalla critica e dalla stampa ma, dopo una primo glorioso annuncio, il nulla cosmico per ben due anni. Nel marzo del 2019, Dan Riccio, SVP di Apple per l’ingegneria hardware, ha dichiarato il fallimento:

Abbiamo concluso che AirPower non riesce a raggiungere i nostri elevati standard qualitativi, pertanto ci troviamo costretti ad annullare il progetto.

Non sono mai state fornite le ragioni specifiche circa l’abbandono del progetto; da rapporti mai confermati durante lo sviluppo, è emerso che gli ingegneri Apple hanno lottato duramente con il surriscaldamento eccessivo del dispositivo a causa del gran numero di bobine collegate fra loro. Inoltre, sembra che ci fosse stato un problema di comunicazione della carica energetica fra le custodie delle AirPods e i sensori della ricarica di Apple Watch con il caricabatterie multi-device.

Attenzione però a dichiarare “sconfitta” Apple; secondo il noto analista Apple Ming-Chi Kuo, AirPower potrebbe risorgere dalle ceneri e venir presentato (e si spera commercializzato) durante il keynote di ottobre 2020, quando conosceremo – finalmente – la line-up 2020 degli iPhone 12.