Dagli ultimi rumor emersi online, sembra che Apple rilascerà AirPower, un nuovo pad per la ricarica wireless, dopo l’abbandono del progetto da parte dell’azienda oltre un anno fa. Ultimamente le numerose conferme che stanno arrivando sul Web hanno riacceso la speranza dei fan. Adesso le indiscrezioni addirittura moltiplicano; si prevede che la società di Cupertino voglia lanciare due versioni distinte del prodotto, in due differenti taglie.

Apple AirPower: si riaccende la speranza

Secondo un report emerso nei giorni scorsi, emerge un nuovo quesito che sta attanagliando gli utenti di tutto il mondo. Le voci su una nuova versione del famigerato AirPower si susseguono una dopo l’altra nell’ultimo mese, dopo oltre un anno dall’abbandono dello sviluppo del progetto da parte della compagnia. Di fatto, Apple aveva presentato il caricabatterie wireless AirPower nel settembre del 2017, senza riuscire mai a portarlo in commercio a causa di un problema di natura hardware.

Sembra però, che gli ingegneri del team di Apple ora siano riusciti a risolvere i problemi di surriscaldamento e di combustione legati alla presenza di più dispositivi durante la ricarica, grazie all’ausilio dell’inserimento del chip Bionic A11.

Due modelli di AirPower in arrivo?

Il primo rumor legato al ritorno dell’AirPower ci proviene da Jon Prosser, fondatore del canale YouTube Front Page Tech; l’uomo ha affermato all’inizio della scorsa settimana, che gli ingegneri della casa di Cupertino erano al lavoro in modalità Smart Working su un caricabatterie wireless multi-dispositivo dal nome in codice “C68”.

Adesso arriva un nuovo tweet dall’utente Choco-Bit, famoso per diversi leak rivelatosi molto spesso esatti, il quale afferma che “Dai test sembra che C68 e C26 siano entrambi tappetini AirPower. C68 sarà il pad più grande, mentre C26 il pad più piccolo per un singolo dispositivo in carica”.

La prima indiscrezione legata ad una variante più piccola ci viene data dall’analista di TF International Securities, Ming-Chi Kuo; nel mese di gennaio ha previsto infatti un’alternativa più piccola (ed economica) e molto meno ambiziosa dell’AirPower. Il tweet di Choco-bit di poche ore fa sembra esserne la riprova ufficiosa.

Fonte:Twitter ChocoBit