Sui dispositivi Android Wear la sicurezza fa un passo avanti. Google ha deciso di estendere l’autenticazione in due passaggi – anche nota come Two-Factor Authentication – al suo sistema operativo per device wearable.
A chi non la conoscesse ricordiamo che l’autenticazione in due passaggi è una tecnica che permette di aumentare notevolmente il livello di sicurezza di accesso a un servizio, in quanto il sistema, dopo l’inserimento della password, richiedere all’utente di fare un ulteriore passaggio per la verifica dell’identità.
Ci sono diversi tipi di autenticazione a due fattori; il più delle volte si tratta di inserire nella schermata di accesso un codice ricevuto via SMS. Google si comporta proprio in questo modo – quando si accede ai suoi servizi sugli smartphone e sui tablet Android o sul desktop via browser – ma utilizza anche una tecnica differente, sfruttando l’app Google Authenticator. Per capire come funziona, guardate il video qui sotto.

Ebbene ora l’app Google Authenticator – disponibile anche sugli smartwatch gestiti da Android Wear – ha reso più semplice l’identificazione. Quando si procede con il login in un servizio Google, se l’utente ha abilitato l’identificazione in 2 step, vedrà apparire sullo schermo del proprio smartwatch la schermata che vedete qui sotto. Anziché recuperare il codice dentro un SMS ricevuto sullo smartphone, dunque, l’utente dovrà solo autorizzare l’app a procedere con il login. Inizialmente il codice del secondo step di verifica appariva sullo schermo dell’orologio e spettava all’utente digitarlo nell’altro device (computer, smartphone o tablet che fosse) ora invece è sufficiente fare un tap sulla schermata che appare sul display dello smartwatch per procedere. Potrebbe sembrare un abbassamento del livello di sicurezza del sistema, ma si tenga presente che è davvero molto difficile che un utente terzo potenzialmente malevolo sia in possesso contemporaneamente sia della password di accesso, che del dispositivo wearable.

Google Authenticator su Android Wear
Google Authenticator su Android Wear