Google sta vivendo un momento d’oro per quanto concerne l’andamento delle vendite degli smartphone con sistema operativo Android, avendo raggiunto e, nell’ultimo periodo, consolidato, il primo posto in assoluto in termini di market share.

 

Parallelamente, l’OS si aggiudica anche il "premio" di piattaforma più vulnerabile ai malware ed ai trojan, come già mostrat in numerose ricerche e qui ribadito da uno studio di Bit9 intitolato “The Most Vulnerable Smartphones of 2011”.

 

Il principale problema correlato ad Android, oltre alla carenza di un controllo diretto da parte di Google delle applicazioni approvate nel Market, consiste nella sostanziale obsolescenza della versione del sistema operativo presente sui dispositivi in commercio.

 

Dallo studio di Bit9, infatti, emerge come il 56% degli smartphones Android abbia versioni non aggiornate dell’OS: secondo la software company, “i produttori di telefoni Android lanciano spesso nuovi smartphones con un software vecchio, e sono lenti nella fase di upgrade alle più recenti e più sicure versioni di Android. In alcuni casi, i telefoni non vengono affatto aggiornati, poiché i produttori concentrano la loro attenzione sui nuovi modelli, lasciando i consumatori bloccati con un software insicuro”.

 

Nella speciale classifica, qui sotto riportata dalla posizione 1 alla 13, troviamo sul gradino più basso del podio il Sony Ericsson Xperia X10, al secondo posto l’HTC Desire ed in prima posizione il Samsung Galaxy Mini.

 

Dodici modelli su tredici sono dunque Android, ma a completare la classifica c’è anche l’iPhone 4, una volta tanto fuori dal podio…

 

La classifica
La classifica

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum