Nel mondo dell’Internet delle Cose c’è sicuramente ampio spazio a molti dispositivi smart. Dagli speaker intelligenti, ai sistemi per rendere la vostra casa domotica. Insomma, i prodotti appartenenti a questa gamma sono davvero molti e dalle più svariate funzionalità. Nello specifico, oggi vogliamo parlarvi di Google Home, una serie di smart speaker utili per impartire dei comandi e ricevere risposte. La comodità principale dei prodotti della famiglia Google Home è data dalla versatilità. Possono essere, infatti, sia dei validi assistenti durante le azioni quotidiane sia delle casse audio vere e proprie. Insomma, non è solo un futile oggetto trendy per essere al passo coi tempi ma un vero e proprio amico fidato.

Il Google Home è praticamente la vostra agenda che vi ricorda quando avete un appuntamento, il vostro compagno di avventure che vi ricorda le previsioni meteo ed aiutarvi in altre faccende quotidiano più o meno complesse. Inoltre, è possibile chiedere anche di mettere della musica su Spotify, impostare la sveglia, indicarti un certo ristorante consigliato oppure controllare le luci e prese delle vostre mura domestiche.

Google Home: cos’è

google home cos'è

Cos’è Google Home? Google Home inteso come modello generale non è altro come già ribadito che uno smart speaker. Una cassa connessa alla rete di casa capace di di comprendere le nostre richieste e di interagire con ciò che è stato richiesto. Fino a qualche anno fa tutto questo sembrava un’utopia tutto il mondo che comprende oggi l’IoT. Grazie, infatti, agli straordinari investimenti sull’intelligenza artificiale applicata ai dispositivi tecnologici oggi possiamo avere questi prodotti ad alta tecnologia. Una delle aziende che più ha investito su questa tecnologia è sicuramente Google. Fino a qualche anno fa porsi la domanda cosa è Google Home era sicuramente da pazzi poiché di questo prodotto non si conosceva nulla. Oggi però conosciamo la sua utilità e funzionalità nelle svariate faccende domestiche.

Google Home cos’è, quindi? Possiamo dire che altro non è che il vostro “segretario” domestico a cui potete chiedere quasi qualsiasi cosa.

  • Acquista Google Home in sconto su eBay a 39.0 euro
  • Google Home oggi è in sconto su Trovaprezzi a 39,00 euro

Come funziona Google Home: cosa fare

cosa fare con google home

Cosa può fare Google Home è molto difficile da dire in poche parole, tuttavia, la domanda più adeguata sarebbe: cosa fare con Google Home?

Cercheremo in questa guida di spiegare cos’è possibile chiedere all’assistente di Google e come funziona Google Home.

Vediamo in sintesi come configurare Google Home grazie all’app:

  • Apri l’app e fai un tap su “Inizia”.
  • Collega ora il tuo Account Google, ricordati di accettare i consensi alla geolocalizzazione e posizione.
  • Successivamente ti verrà chiesto se attivare l’opzione Voice Match che consente di riconoscere solo la tua voce registrata o quella magari di tuo padre.
  • Infine, collega le tue app di streaming preferite come ad esempio Spotify, Netflix, YouTube ed altre per impartire dei comandi all’assistente.
  • Una volta terminata la prima configurazione potrai iniziare ad usare Google Home semplicemente pronunciando la formula magica “OK Google” o “Hey Google”.

Se ancora non vi è chiaro a cosa serve Google Home fra poco vi schiariamo le idee.

L’assistente vocale di Mountain View permette, come già detto alcune righe sopra, di aiutarci con alcune faccende domestiche.

Tra le main features di Google Home, c’è la possibilità di far partire una radio tramite TuneIn oppure riprodurre una playlist da Spotify, oltre alla funzione che consente al dispositivo di dirvi le breaking news. È possibile anche chiedere di impostare una sveglia, cercare il telefono che magari abbiamo lasciato al piano superiore, oppure chiedere di settare un timer.

Inoltre, è possibile chiedere a Google di far riprodurre sulla vostra TV – se compatibile con il sistema Google Home o se avete una Chromecast – l’ultima stagione della Casa di Carta oppure di avviare l’ultimo video del vostro youtuber preferito.

Con l’assistente virtuale si possono controllare le luci di casa oppure regolare la temperatura della stanza se avete installato dei prodotti Smart compatibili con l’ecosistema.

  • Acquista Google Home Mini in sconto su eBay a 35.0 euro
  • Google Home Mini oggi è in sconto su Trovaprezzi a 29,90 euro

Google Home: i prodotti

dispositivi google home

I prodotti Google Home attualmente disponibili nel mercato sono quattro, tutti con peculiarità e design differenti. I vari modelli di assistenti virtuali sono il Google Home, Google Home Mini, Google Nest Mini e il più recente Google Nest Hub.

I primi due citati sono stati i primi ad essere venduti nel nostro Paese ed hanno avuto un successo oltre ogni minima aspettativa. Inoltre, si differenziano per le dimensioni: Google Home è più alto, mentre Google Home Mini ha dimensioni ridotte.

Google Home Mini è una soluzione sicuramente più compatta del Google Home. Con le sue dimensioni slim ha comunque un suono a 360°. Google Home, dal canto suo, ha delle dimensioni più generose rispetto al fratellino ed una qualità sonora maggiore. Ciò che accomuna i due prodotti è lo stesso numero di microfoni.

Il Nest Mini altro non è che un Home Mini 2.0. Esso ha le stesse dimensioni del precedente ma in questo troviamo un suono più pulito e di maggior potenza. È stato anche aggiunto un microfono in più che aiuta l’assistente vocale a capire meglio le vostre richieste.

Infine, l’ultimo, il più recente è sicuramente il Nest Hub. Esso ha un’altezza di circa 12cm ed una larghezza du quasi 18cm. Ciò che lo differenzia da tutti i prodotti già visti è sicuramente il display da 7 pollici integrato grazie al quale è possibile vedere i vostri contenuti multimediali preferiti. Il suono del Nest Hub è reso grazie ai driver full-Range da 40mm ed è dotato di 2 microfoni.

Google Home

Google Home

Il prodotto più venduto della linea è indubbiamente il Google Home con wireless speaker e di colore bianco. L’assistente Google Home è il dispositivo ideale per chi vuole avere uno speaker Smart in grado di darci quel qualcosa in più durante le nostre giornate di permanenza a casa.

Questo Google Home Hub italiano è dotato di una superficie touch e del microfono che troviamo sulla parte superiore del dispositivo. Sul retro, oltre al logo Google, troviamo il tasto per disattivare il microfono e il led di alimentazione del nostro home assistant Google Home. Questo dispositivo ha un’altezza di 15cm e una larghezza di 10cm. È disponibile in un unico colore, il bianco, con una parte in tessuto di color ardesia. Il comparto audio di questo Google Home è composto da uno speaker ad alta escursione e due driver da 5cm con l’aggiunta di due radiatori passivi sempre da 5cm. È dotato, inoltre, di due microfoni utili per l’ascolto delle varie richieste. Google Home, infine, è compatibile con le più comuni app come Spotify, TuneIn, Deezer, YouTube, Netflix e i sistemi di domotica come Philips Hue, Tado e Netatmo per citarne alcuni.

Insomma, con questo smart speaker non è solo possibile chiedere delle piccole cose come riprodurre della musica, ma si può anche chiedere di far compiere cose più complesse come per esempio alzare la temperatura in una stanza o spegnere una luce se non ne abbiamo più bisogno.

  • Acquista Google Home in sconto su eBay a 39.0 euro
  • Google Home oggi è in sconto su Trovaprezzi a 39,00 euro

Google Home Mini

google mini home

Un altro dispositivo dell’ecosistema Google è il Google Home Mini, home assistant ideale per chi ha poco spazio in casa o per chi preferisce avere un dispositivo dalle dimensioni ridotte. Si presenta con un design compatto, è alto appena 5cm ed ha la stessa larghezza del Google Home visto poc’anzi. Google Home Mini supporta sia la connessione Wi-Fi (2,4 GHz e 5 GHz) che il Bluetooth di tipo 4.1. La parte sonora è caratterizzata da dei driver da 40mm che permettono di vivere l’esperienza di un suono coinvolgente grazie all’audio emanato a 360 gradi. Si aggiungono a questa parte anche due microfoni in grado di ascoltare le nostre richieste e domande.

Google Home Mini Italia non presenta dei veri e propri comandi touch come il già visto Home. È dotato, però, di due tasti posti ai lati per regolare il volume. Vicino all’alimentazione c’è anche un interruttore che permette di disattivare il microfono.

Le funzioni di Google Home Mini sono esattamente le stesse del fratello maggiore sebbene sia più piccolino. Questo home assistant di Google è disponibile in tre colorazioni: Grigio chiaro, Grigio antracite e Corallo. Anch’esso ovviamente come il precedente è compatibili con i maggiori servizi e prodotti smart home.

  • Acquista Google Home Mini in sconto su eBay a 35.0 euro
  • Google Home Mini oggi è in sconto su Trovaprezzi a 29,90 euro

Google Nest Mini

google nest mini

Questo Google Nest Mini non è altro che un upgrade del meno recente Google Home Mini. Riprende le medesime dimensioni del Mini ma nel compenso aggiunge un microfono in più. Questo permetterà al dispositivo di capire in maniera più semplice e intuitiva le nostre richieste. Inoltre, il Nest Mini di Google ha un suono più nitido. Questo grazie ai nuovi speaker introdotti rispetto al modello precedente. Altre differenze rispetto al modello Home Mini sono la nuova tecnologia di Bluetooth 5.0 che migliora il pairing coi vari device connessi e la modalità Voice Match, in grado di capire quando una persona estranea tenta di fare qualche richiesta.

Google Nest Mini, sebbene sia una versione aggiornata, ha un prezzo minore del Google Home Mini. Infatti, nello store Google il Nest costa 49€, mentre, Home Mini è disponibile a 10€ in più.

Google Home Nest Mini perde però la tanto apprezzata colorazione Corallo e mantiene le altre due. Restano disponibili all’acquisto il colore Grigio antracite e Grigio chiaro senza alcuna novità cromatica. È anche vero che il Nest costa 10 euro in meno rispetto al Google Home Mini, il giusto per compromesso per fare a meno di un colore seppur tanto stimato e richiesto.

  • Oggi Google Nest Mini in sconto su Mediaworld
  • Google Nest Mini oggi è in sconto su Trovaprezzi a 29,90 euro

Google Nest Hub

google nest hub

Il prodotto più completo della famiglia Google Home è sicuramente il Google Nest Hub. Esso si presenta con uno schermo LCD touch da 7 pollici in grado di riprodurre ad esempio i nostri video preferiti su YouTube o la nostra serie TV preferita. Lo schermo, seppur piccolo, è utile in quanto avremo tutto a portata di mano. È possibile accendere le luci smart con un semplice tap oppure regolare la temperatura interna grazie ai comandi a video.

Nest Hub di Google si integra perfettamente anche con Google Foto, grazie a questa possibilità il nostro dispositivo IoT diventerà una specie di cornice digitale smart. È compatibile, inoltre, con tutti i prodotti Nest smart home. Nest Hub Google ha delle dimensioni molto contenute. L’altezza è di quasi 12cm, mentre, è largo circa 18cm.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche nella parte superiore troviamo due microfoni a lungo raggio. Sul retro è posto l’altoparlante con driver da 40mm che supporta la tecnologia multiroom. Essa permette di rendere il suono stereo se si acquisteranno due Nest Hub. Supporta come il Nest mini il Bluetooth 5.0 e il Wi-Fi con le stesse bande già viste.

Il prezzo di Google Nest Hub è di circa 90 euro ed è acquistabile nelle colorazioni Grigio chiaro e antracite.

  • Oggi Google Nest Mini in sconto su Mediaworld
  • Google Nest Hub oggi è in sconto su Trovaprezzi a 69,00 euro

Lista comandi Google Home

comandi google home

I comandi per Google Home sono davvero molteplici. Una delle feature utili di Google Home è sicuramente la funzione cerca per avere delle informazioni di cui non siamo a conoscenza: ad esempio, vogliamo sapere dove si trova un certo ristorante. È possibile anche sottoporre alcune domande a Google Home. Le più gettonate sono ad esempio “che tempo farà domani?”, “come si chiama l’attuale Papa?” Oppure “che ore sono a Buenos Aires?”.

Nei prossimi paragrafi troverete una lista comandi per Google Home. Con l’home assistant di Google si può regolare il termostato, gestire la luminosità all’interno della stanza, abbassare una tapparella o altro. Con Google Home è possibile davvero impartire dei veri e propri comandi.

Tutte queste possibilità ci aiutano a rendere la nostra quotidianità più semplice e meno stressante. Pensate ad esempio se siete corsi a lavoro perché eravate in ritardo e avete dimenticato le luci accese. Bene, con Google Home questo problema sarà risolto comodamente tramite il nostro Smartphone. Infatti, oltre ai comandi vocali indoor, è possibile controllare l’assistente Google preferito anche in remoto tramite l’app Google Home, disponibile sia per Android che per iOS.

Google Home è utilizzabile anche per tradurre alcuni termini oppure chiedere il significato di alcune parole, come se fosse un vero e proprio dizionario.

Funzioni Google Home

funzioni google home

Come i comandi, anche le funzioni di Google Home sono davvero svariate. Tra le più usate troviamo la skill per Google Home che ci consente di controllare i vari dispositivi IoT che possediamo in casa. Con le Google Home skills sarà possibile ad esempio avviare una chiamata, controllare la nostra telecamera di video sorveglianza oppure chiedere lo switch off dei nostri interruttori smart.

Gli interruttori compatibili con Google Home permettono di spegnere le luci della nostra stanza oppure abbassare o alzare una tapparella smart.

Tale funzionalità che sta sempre di più entrando nelle case moderne per via della comodità di gestire in remoto le varie componenti che comunicato via Internet.

Uno dei brand più famosi di interruttori Google Home è sicuramente Sonoff.

Un ulteriore dispositivo interessante sono le lampade compatibili con Google Home. Si trovano in commercio molte marche tra cui Philips Hue, TP-Link e le lampadine di Xiaomi. Le lampade Google Home interagiscono grazie alla connessione internet e permettono di essere controllate anche tramite smartphone se si è fuori casa.

Un altro prodotto smart da aggiungere alla lista è sicuramente la stazione meteo smart compatibile con i sistemi Google Home. Una volta configura, la stazione meteo consentirà di conoscere tutti i dati atmosferici necessari per conoscere le condizioni del meteo. Sebbene, queste stazioni meteo siano ad uso casalingo permettono comunque di conoscere le previsioni con una buona precisione. Le marche più famose sono Netatmo e Oregon Scientific.

Una categoria molto ampia sia di marchi sia di dispositivi sono sicuramente le prese per Google Home. A questa tipologia di prodotti si aggiungono chiaramente anche le ciabatte. Questi dispositivi sono forse i più interessanti perchè permettono di accendere o spegnere qualsiasi elettrodomestico in qualsiasi situazioni in cui ci troviamo. Sia con la voce sia attraverso l’app Google Home che permette di gestire questi ed altri dispositivi della nostra smart home. Tra le aziende più ricercate dagli utenti troviamo TP-Link, Meross e D-Link.

  • Amazon propone interruttori Sonoff compatibili con Google Home in sconto a 29.99 euro
  • Lampadine Smart Philips Hue in sconto su Amazon a 16.59 euro
  • Acquista Prese WiFi compatibili con Google Home in sconto su eBay a 12.53 euro
  • Trovaprezzi propone la striscia LED Philips Hue a 24,95 euro

lampade compatibili google home

I dispositivi smart home non servono solo ad accendere o spegnere un determinato elettrodomestico o lampadina. Possiamo trovare anche questi apparecchi nei sistemi audio come nelle soundbar compatibili con Google Home. Esse permettono il pieno controllo della barra sonora tramite applicazione e quindi da remoto. Oltre alle soundbar, Google Home può essere anche associato ad un comune speaker Bluetooth. Tra le soundbar per Google Home più interessanti troviamo le soluzioni di Sonos, azienda leader nei prodotti audio.

Un argomento sicuramente di fondamentale importanza quando si parla di smart home è sicuramente la sicurezza domestica. Grazie alle telecamere per Google Home ogni angolo della vostra casa sarà controllato da voi senza alcun timore. Il marchio leader di questi tipi di prodotti è sicuramente Nest. Tuttavia, si difendono bene anche Arlo, D-Link, Ezviz e Logitech. Inoltre, se associamo una telecamera al Google Nest Hub sarà possibile vedere quello che accade nella nostra casa direttamente sullo schermo del Nest.

Un’altra funzione davvero congeniale che è possibile fare è sicuramente quella di telefonare con Google Home. Avete capito bene: potete chiedere al vostro dispositivo preferito di effettuare una chiamata senza dover far nulla di manuale. Google Home avvierà per voi la chiamata senza alcun problema. Chiamare con Google Home può essere utile se ad esempio abbiamo lasciato il cellulare in un’altra stanza e non possiamo momentaneamente usarlo.

Google Home permette anche di gestire il termostato per regolare la temperatura di casa. Questi prodotti sono tra i primi scelti per una smart home coi fiocchi. Il termostato Google Home permette di risparmiare molta energia grazie alla corretta gestione tramite app. Infatti, in caso di dimenticanza del riscaldamento acceso potremo spegnerlo senza problemi da remoto. Le aziende di termostati più famose sono sicuramente Nest, Netatmo, Tado e Bticino.

Esistono anche TV compatibili con Google Home. Esse dispongono dell’integrazione con Google Assistant e di solito sono le Android TV, ma anche le smart TV Samsung dispongono di questa funzione. Grazie a questo supporto, la TV avrà una marcia in più grazie all’assistente di Google che ci aiuterà a gestire le nostre richieste in base ai nostri gusti. Con i TV Google Home sarà possibile chiedere di far partire la nostra serie TV preferita o vedere un video YouTube direttamente sullo schermo della nostra televisione. Tra i televisori più famosi troviamo alcuni modelli Sony, Sharp, Samsung e Philips.

Infine, esiste la possibilità di collegare il televisore a Google Home anche se non disponiamo di un apparecchio nativo con Google Assistant. È possibile, infatti, grazie alla Chromecast trasformare la nostra TV in una di tipo Smart. Basterà seguire la procedura dell’app Google Home disponibile sia per Android che per iOS. Una volta configurata sarà possibile fruire dei contenuti multimediali di molte app compatibili con l’ecosistema Google. Tra le più comuni troviamo Vevo, YouTube, Netflix, Infinity, Spotify ed altre.

  • Amazon consiglia la soundbar Bose 500 compatibile con Google Home in sconto a 399 euro
  • Telecamera Arlo WiFi in sconto su Amazon a 93.47 euro
  • Termostato WiFi Bticino per Google Home in sconto su eBay a 130.9 euro
  • Trovaprezzi propone la soundbar Bose 700 compatibile con Google Home a 748,00 euro

App Google Home

app Google Home

Tramite l’app Google Home è possibile gestire tutti i dispositivi IoT presenti in casa e non solo. È possibile anche nominare le varie stanze di casa, così da avere tutto ordinato e preciso per non confonderci quando dobbiamo gestire un dispositivo, impostare una routine con delle azioni ripetute nell’arco della settimana. Altre impostazioni configurabili tramite app sono le sveglie oppure il tragitto giornaliero casa-lavoro. Grazie a Google Maps è possibile gestire l’orario più consono per non trovare traffico ad esempio.

Tra le impostazioni è possibile creare una lista della spesa condivisibile tra i vari familiari, impostare i servizi streaming preferiti oppure registrare, tramite la funzione Voice Match, chi può gestire il sistema Google Home. Ritornando ai servizi multimediali, è possibile impostare sul’app Google Home Spotify, YouTube, Vevo, Deezer, Netflix e molti altri.

Nella sezione Assistente, si può impostare la tonalità di voce preferita per il proprio assistente, aggiungere nuovi dispositivi IoT smart. Inoltre, tramite app si può anche regolare il volume oppure aggiungere altri account per impostare altre stanze a controllare. L’app Google Home è davvero semplice ed intuitiva ed è disponibile sia per dispositivi Android sul Google Play Store che per iOS sull’App Store di Apple.

Applicazioni compatibili con Google Home

chromecast google home

La prima che citiamo è ovviamente Chromecast che permette di avere il servizio di Google Home anche in una TV di vecchia generazione; l’app Chromecast per Google Home, infatti, si integra in maniera ottimale con l’ecosistema Google.

Un’altra app “compatibile” è sicuramente Apple Music per Google Home, che tramite il Bluetooth, si può collegare al Google Home. Non è possibile però avviare lo streaming di Apple Music direttamente tramite Google Home. Al servizio musicale in streaming di Apple si aggiunge anche quello di Amazon. Infatti, Prime Music non è compatibile con le i modelli di Google Home poiché Amazon ha prodotto il rivale numero uno di Google Home, la serie Alexa.

La terza app che elenchiamo è Netflix ed è pienamente compatibile con il sistema Google Home. Tramite comando vocale si può chiedere al nostro home assistant di vedere un film o farci vedere la nostra serie TV di cui andiamo pazzi. Il tutto grazie alla comodità dell’ecosistema Google.

Come per YouTube video anche YouTube Music è compatibile con Google Home in quanto tale servizio è di proprietà dell’azienda di Mountain View. Con il pieno supporto a YouTube Music sarà possibile chiedere a Google Home di riprodurre la nostra musica preferita in modo semplice e funzionale.

Abbiamo deciso di tenere per ultima l’app forse più usata dagli amanti della buona musica. È possibile collegare Spotify a Google Home direttamente tramite l’app per avere accesso alle proprie playlist preferite oppure per creare un’atmosfera piacevole nella stanza. Infine per vedere le varie app partner di Google Home è possibile consultare la lista disponibile qui.

Dispositivi compatibili con Google Home

Google Home dispositivi compatibili

La lista ufficiale dei dispositivi compatibili con Google Home è disponibile nel sito ufficiale dell’azienda. Tuttavia, per riconoscere se un prodotto smart possiede la compatibilità con il sistema Google Home basterà guardare nella confezione se viene indicato il supporto mediante il simbolo di riconoscimento. Tra i più gettonati troviamo le Philips Hue, le Yeelight Xiaomi, le lampadine Tapo, le TP-Link, i termostati Tado e Netatmo, i prodotti Meross e gli elettrodomestici LG ThinQ, i prodotti Robovac, la linea Koogeek per citarne alcuni. I dispositivi che supportano l’home assistant di Google sono i più comuni visto che il sistema Google Home è quello più usato dagli utenti sia per la sua praticità sia per la facilità di reperire prodotti smart adeguati.

I dispositivi Google Home compatibili e certificati dall’azienda di Mountain View sono chiaramente quelli appartenenti al suo marchio, Nest. Tale linea offre molte soluzioni come il termostato Nest Learning e Nest Thermostat E, il campanello smart Nest Nello, le videocamere da indoor e outdoor Nest Cam e Nest Cam IQ, il rilevatore di fumo Nest Protect e il router ad alta efficienza Nest Wi-Fi.

Si aggiungono alla lista dei dispositivi compatibili con il sistema Google Home anche le Chromecast e Chromecast Ultra sempre prodotte dall’azienda americana.

Differenze tra i prodotti Google Home

differenza tra google home e mini

La differenza tra Google Home e Mini è principalmente la dimensione dei due. La versione standard, come già ribadito prima, ha un’altezza di quasi 15cm e una larghezza di 10cm, mentre il Mini differisce dal più grande solo per la altezza che si abbassa a 5cm.

Il Google Home è dotato di una parte audio migliore anche grazie alle dimensioni più generose rispetto al Mini, che comunque si difende bene. Entrambi sono stati i primi dispositivi home assistant di Google ad uscire nel mercato italiano.

Google Home Mini è disponibile nelle colorazioni Grigio chiaro, Grigio antracite e Corallo. Il fratello maggiore, invece, è dotato della parte in tessuto disponibile in diversi colori: Rame, Corallo, Grigio scuro e chiaro.

Due prodotti che sembrano identici esteticamente sono i due Mini. Google Home Mini o Nest Mini: questa è la domanda che molti si pongono.

google home mini o nest mini

Partiamo dicendo che il Nest Mini supporta il Bluetooth 5.0 a discapito del 4.1 implementato nel Google Home Mini. La differenza tra i due è minima perché le dimensioni sono praticamente le medesime. Rispetto al Mini, il Nest dal canto suo ha un audio più nitido e chiaro.

Il Google Home Mini è disponibile di colore Corallo, Grigio Chiaro e Grigio Antracite, mentre, il Nest Mini viene venduto solo con le ultime due colorazioni.

Infine, se volessimo confrontare i due assistenti per la casa, i risultati dell’analisi risulterebbero Google Nest Hub vs Google Home. Sì, perche questi due home assistant premium sono i due prodotti di spicco dell’azienda di Mountain View. La differenza sostanziale è la presenza del display 7 pollici nel Nest Hub, caratteristica che nel Google Home standard non troviamo. A livello di design, il Google Home è il più alto dei due. Nest Hub è alto circa 12cm e largo quasi 18cm. Il numero di microfoni che dispongono è uguale per entrambi. I colori disponibili per l’acquisto sono il Rame, Corallo, Grigio scuro e chiaro per il Google Home standard. Invece per il Nest Hub sono disponibili solo gli ultimi due colori elencati in precedenza.

Come installare e configurare Google Home

impostazioni google home

Per configurare le impostazioni di Google Home basterà semplicemente installare Google Home, app presente nei vari store online e seguire la procedura di inizio che configura il prodotto Google Home in vostro possesso. Occorre avere, inoltre, oltre alla connessione internet, un device con versione Android a partire dal 5.0 oppure un iPhone o iPad con iOS 11 o successivo.

Per quanto riguarda, invece, il reset di Google Home dipende dal device che abbiamo a disposizione. Una caratteristica che accomuna i dispositivi home assistant è che non si potrà resettare Google Home attraverso i comandi vocali.

Le procedure per il reset sono le seguenti:

  • Google Home: per ripristinare il dispositivo basta tener premuto per 15 secondi circa il pulsante fisico di disattivazione del microfono posto sul retro. Una volta eseguita questa procedura la voce dell’assistente virtuale avviserà che sta avviando la reimpostazione.
  • Google Home Mini: questo device è facile da reimpostare perchè è dotato di una fessura apposita che serve per avviare questa procedura. Bisognerà soltanto tener premuto il tastino che si trova sotto il cavo di alimentazione e attendere 15 secondi per il ripristino.
  • Google Nest Mini: a differenza dell’Home Mini questo dispositivo non dispone di un tastino per il reset. Basterà comunque disattivare il microfono e tenere premuta la parte centrale del device e attendere i canonici 15 secondi.
  • Google Nest Hub: è il più semplice da reimpostare, infatti, occorre tener premuti in contemporanea i tasti del volume posti sul retro del Nest e attendere circa 10 secondo. Una volta finita questa procedura Google Assistant confermerà che sta avviando la reimpostazione del dispositivo.

Alexa v Google Home: quale scegliere

alexa v google home

Vediamo ora i maggiori protagonisti del panorama Smart Home. Stiamo parlando dello scontro tra titani Alexa v Google Home. È difficile così su due piedi decretare un vincitore. Google Home oppure Alexa, questo è il dilemma.

Eh si perche rispondere alla domanda “meglio Alexa o Google Home” è davvero difficile perchè i prodotti sono molto simili tra loro. Le persone si trovano in difficoltà quando devono scegliere tra Amazon Echo oppure Google Home. Diciamo, innanzitutto, che Amazon Echo è un device con un design al passo coi tempi e dal rapporto qualità/prezzo davvero sorprendente. Fanno parte della famiglia Alexa Echo Dot, Flex, Plus e Show. La gamma Alexa ha molte tipologie di prodotti per tutte le tasche.

La sostanziale differenza tra Alexa e Google Home riguarda l’ecosistema differente. Google Home ha una ricerca di informazioni più chiara e precisa anche grazie al motore di ricerca proprietario. Il sistema Alexa, invece, capisce meglio i comandi rispetto al dispositivo di Google. Oggigiorno, infatti, il numero di device compatibili con i due sistemi è davvero elevato.

Amazon Echo vs Google Home è spesso un confronto che chi è in procinto di acquistare uno smart speaker si auspica di poter trovare nel web. Riguardo alle specifiche tecniche, Google Home ha un altoparlante a lunga escursione con driver da 5cm insieme a due radiatori passivi da 5cm. Echo, invece, ha un woofer da quasi 8cm e un tweeter da 2cm. La qualità sonora è sicuramente migliore sull’Echo. Vista la concorrenza spietata tra Amazon e Google nel settore della domotica, ascoltare Amazon Music su Google Home è praticamente impossibile attraverso lo smart speaker. Si può però tramite Chromecast bypassare questo problema.

Google Home Mini v Amazon Echo Dot è lo scontro per le persone con esigenze basilari. La struttura audio risulta molto simile, infatti, i due device hanno un driver molto simile. Grazie ai 4 microfoni inseriti all’interno di Echo Dot il dispositivo in questione ha una capacità di ascolto migliore di Home Mini. Le differenze tra i due speaker base gamma sono davvero minime, nel complesso però Echo Dot sembra avere qualcosa in più.

  • Echo Dot 3ª generazione in offerta su Amazon a 39.99 euro
  • Amazon Echo 3ª generazione in offerta su Amazon a 79.99 euro
  • Echo Show 8 in offerta su Amazon a 99.99 euro
  • Google Nest Hub in sconto su eBay a 69.0 euro
  • Trovaprezzi propone Google Nest Mini a 29,90 euro