Il sistema operativo Android che troviamo integrato in Vision, lo rende uno smartwatch dalle buone prestazioni. Kospet ha messo sul mercato il suo device nella colorazione blu, rosso. Ottimi anche i sensori che troviamo a bordo, che rendono questo Vision un ottimo aiuto nel monitoraggio delle attività sportive.

Kospet Vision: display e tutti i dettagli

L’aspetto relativo al display del vostro smartwatch diventa rilevante nel momento in cui utilizzate il dispositivo per tanto tempo in condizioni che richiedono molta luminosità dello schermo. Correre sotto il sole battente o nuotare richiedono display luminosi, oltre che resistenti.

Analizzando il pannello, Kospet ha scelto un display IPS LCD inserito all’interno della cassa robusta. Il pannello è multi-touch da 320×320 pixel di risoluzione e la sua diagonale è di 1,6 pollici che segue la cassa circolare. La protezione a disposizione è un Corning Gorilla Glass, molto valida in caso di attività sportive intense.

LCD tradizionali e Sharp Memory rappresentano le tecnologie più utilizzate per la costruzione dei display degli smartwatch. A queste si affiancano i dispositivi OLED ed E-ink, insieme a tecnologie più recenti come gli AMOLED prodotti da Samsung o i MEMS di Qualcomm, tecnologie più evolute che fanno lavorare meno la batteria ma, al contempo, offrono delle risoluzioni migliori per i display dei wearable.

Dimensioni e caratteristiche

Le dimensioni di uno smartwatch sono una scelta da valutare in fase d’acquisto, ma il consiglio è quello di optare per un dispositivo non troppo pesante, in modo da poterlo indossare per molto tempo al polso senza provare fastidio o fatica.

Sotto il profilo delle dimensioni, rientra nella media del mercato. Questo è un aspetto da non sottovalutare se si utilizza il device per un’attività sportiva intensa, dal momento che il dispositivo dovrebbe essere comodo al polso e risultare leggero e poco ingombrante.

Specifiche tecniche: processore, memorie e impermeabilità

ARM sta per Advanced RISC Machines, ed è il tipo di architettura più diffusa sui processori degli smartphone. Per essere valido, un processore deve avere fondamentalmente due caratteristiche indispensabili. Le dimensioni devono essere ridotte, visto che la scheda madre di un wearable è notevolmente più piccola rispetto a quella di un computer.

Molto interessante il comparto hardware scelto da Kospet. Si tratta di un processore MT6739 Quad Core processor che consente di utilizzare lo smartwatch senza intoppi, grazie anche ai 32 GB di memoria RAM che garantisce l’assenza di rallentamenti. Se utilizzate lo smartwatch per il monitoraggio dell’attività fisica potete contare sui 3 GB di storage a vostra disposizione per evitare di portar con voi anche lo smartphone, funzionalità molto comoda arricchita dal supporto alle SIM.

IP è la sigla che indica il grado di impermeabilità di uno smartwatch, o più in generale di un dispositivo, ed è solitamente seguita da due cifre. IP67 viene garantita a tutti quegli smartwatch che sono protetti dalla polvere e dall’acqua fino a 1 metro di profondità per 30 minuti. IP68 rappresenta il grado di protezione immediatamente successivo e si applica a tutti i dispositivi che possono raggiungere i 3 metri di profondità per un’ora al massimo. Alcune aziende commercializzano smartwatch protetti per oltre 3 metri, e in genere utilizzano le atmosfere come unità di misura per questa indicazione.

Batteria e autonomia: tutti i dettagli

A bordo di questo smartwatch troverete una batteria da 800 mAh, che garantisce un uso del dispositivo per parecchie ore prima di ricaricarlo. Il sistema a cavo di ricarica magnetico scelto da Kospet consente a questo Vision di ricaricarsi velocemente.
Altro aspetto da considerare per l’acquisto di uno smartwatch è quello relativo alla durata della batteria. Difficile che uno smartphone duri meno di 24 ore, l’autonomia media dei dispositivi in commercio varia da uno a due giorni. Per la ricarica, invece, occorrono circa tre ore di tempo ma non è escluso che in alcuni casi, specie con batterie più capienti, ci voglia più tempo.

Connettività e sensori del Kospet Vision

I sensori di cui è dotato questo Vision permettono un’ottima analisi di tutte le vostre sessioni di allenamento, permettendovi anche il confronto dei dati delle performance nel tempo. L’associazione con il telefono avviene attraverso Bluetooth 4.0 e WiFi 4 per controllare lo smartphone e tenere aggiornato il vostro wearable. Kospet Vision è compatibile con smartphone Android e iOS.
Uno smartwatch acquisisce un gran numero di dati dai sensori che monta. La dotazione standard di sensori include, in linea generale, accelerometro, barometro e giroscopio, mentre alcuni tra i dispositivi di recente commercializzazione hanno anche il sensore per la rilevazione del battito cardiaco o addirittura dei livelli di glucosio.
Una parte fondamentale degli smartwatch è rappresentata dai chipset wireless. Queste componenti permettono al device di scambiare dati con altri dispositivi totalmente senza fili attraverso tecnologie come Bluetooth, WiFi, NFC e GPS. Come i processori, anche i chipset wifi devono rispettare il requisito delle dimensioni, per permettere alla scheda madre di contenere tutte le componenti fondamentali per il funzionamento dello smartwatch. I nuovi standard per i nomi dei protocolli WiFi, decisi nel 2018, hanno rinominato i tre principali in Wi-Fi 6 (IEEE 802.11ax), Wi-Fi 5 (IEEE 802.11ac) e Wi-Fi 4 (IEEE 802.11n).

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Nano SIM GSM 850/900/1800/1900MHz WCDMA 900/2100MHz
RAM 32 GB
Memoria interna 3 GB
Memoria esterna none
Chipset MT6739 Quad Core processor
Protezione Corning Gorilla Glass
Tipo di pannello IPS LCD
Diagonale 1,0"
Risoluzione 320x320
Sistema Operativo Android
NFC
WiFi WiFi 4
USB
Bluetooth v4.0

Sensori

Accelerometro