Huawei P30 Lite è uno smartphone medio di gamma di fascia premium. Lanciato nel 2019, è l’ennesima conferma che il colosso cinese riesce a produrre device mid range completi e paragonabili, sotto alcuni punti di vista, a terminali di fascia più alta. Ecco tutti i dettagli su specifiche, disponibilità e prezzo in Italia di Huawei P30 Lite nella nostra recensione completa.

Prezzo, uscita e disponibilità

P30 Lite è ufficiale dal 27 marzo 2019, subito dopo P30 e P30 Pro, ma è arrivato in edizione internazionale solo il 15 aprile. Il device punta a coprire il segmento dei mid range e, stranamente, quest’anno non è stato lanciato con qualche settimana di anticipo rispetto agli altri terminali della gamma. La sua disponibilità sul mercato italiano è stata praticamente immediata, salvo un breve periodo di preordine, che ha fatto slittare le prime consegne al mese di maggio.

Quanto ai prezzi di vendita, in Italia l’edizione con 4GB di memoria RAM e 128GB di storage interno costa 369,99€. Chi lo acquisterà entro il 26 maggio 2019 riceverà in omaggio un paio di auricolari Freebuds Lite.

Specifiche tecniche e design

Come i suoi predecessori, anche il design di P30 Lite è caratterizzato da un look premium. Peacock Blue la colorazione che ho provato io: un gradiente con dominanza di celeste, bello d’impatto, ma probabilmente nel lungo periodo potrebbe stancarmi.

Quest’anno non c’è un notch molto generoso a troneggiare sul display, al suo posto solo una piccola tacca a goccia, che contiene la fotocamera anteriore. La capsula auricolare, invece, è alloggiata a filo con la cornice superiore. Lo schermo (IPS LCD) ha dimensioni di 6,1″ con risoluzione Full HD+ e rapporto d’aspetto allungato. Buona la visibilità in qualsiasi condizione ambientale, non ho riscontrato problemi con la regolazione automatica della retroilluminazione. Inoltre, dalle impostazioni del display è possibile intervenire per tarare i colori e personalizzare diversi aspetti del pannello.

Il lettore d’impronte digitali non è posizionato al di sotto dello schermo come su P30 e P30 Pro, ma sul posteriore: trattandosi di un medio di gamma, è corretto scendere ad alcuni compromessi. Ad ogni modo, funziona molto bene e – volendo – è possibile affiancarlo al riconoscimento del volto (di tipo 2D, quindi basato esclusivamente sul lavoro della selfie camera e relativamente sicuro).

Il device è supportato dalla presenza del processore octa core Kirin 710 con 4GB di memoria RAM e 128GB di storage interno, espandibili tramite microSD. Una buona configurazione, considerando la fascia di appartenenza del terminale. Il software, al momento del test, è Android Pie sotto la personalizzatissima interfaccia utente EMUI 9.0. Se questa UI vi piace, non potrete che apprezzarne le performance su uno smartphone ben ottimizzato, che non ha mostrato incertezze praticamente mai. Nessun problema o surriscaldamenti in fase di gaming: lo smartphone è dotato della tecnologia GPU Turbo 2.0, che spinge al massimo delle sue potenzialità l’hardware durante i gameplay

Buona la ricezione, decisamente superiore alla media. A bordo è presente un modem LTE di categoria 12 che consente di arrivare a 600 Mbit/s in download. Fra le altre forme di connettività è presente l’NFC, feature non scontata per un device di fascia media.

Autonomia energetica

La batteria è da 3340 mAh con a disposizione un buon sistema di ricarica rapida a cavo (tramite l’ingresso USB di tip C) che in poco più di un’ora mi permetteva di completare un ciclo di ricarica completo. Sono rimasta piacevolmente colpita dall’autonomia energetica: con un utilizzo blando sono riuscita ad arrivare a due giorni, mentre con sfruttando il device in modo intenso ho coperto più o meno 11 ore di utilizzo (dalle 8 del mattino alle 19/19.30). Ci sono diverse forme di risparmio energetico, ma a parte l’ottimizzazione automatica realizzata dal sistema, difficilmente avrete necessità d’intervenire manualmente.

Foto, video e audio

Huawei P30 Lite gioca a fare il camera phone e ci riesce discretamente bene. Sul posteriore c’è un triplo sensore fotografico: il principale è da 48MP ed è affiancato da un secondario da 8MP (grandangolare) ed un terzo da 2MP che si occupa esclusivamente della profondità di campo. Manca un sensore dedicato allo zoom ottico, ma effettivamente questo non si è rivelato un problema: la quantità di MP della fotocamera primaria permette di ingrandire l’immagine di parecchio (quasi quanto uno zoom ottico 2X) senza effettivamente perdere qualità d’immagine.

Il sensore grandangolare fa bene il suo lavoro, anche se non ha la stessa resa di quelli presenti su device di fascia più alta. I bordi dell’immagine sono tagliati in post scatto in modo da eliminare l’effetto fish eye. Infine, il sensore dedicato alla profondità di campo fa un lavoro al di sopra delle aspettative: lo sfocato è di buona qualità. In generale, le fotografie vengono piuttosto bene, complice la presenza della modalità Notte: nonostante manchi la stabilizzazione ottica, l’intervento del software permette comunque di ottenere buoni risultati.

Sul frontale c’è una selfie camera da 24MP che vi restituirà interessanti ritratti da dare in pasto ai social, ma attenti: sono fondamentali buone condizioni di luminosità. In caso contrario il rumore nelle foto sale parecchio.

L’audio mono esce dallo speaker audio posto in basso: è abbastanza alto e chiaro, nella media. Sopravvive il jack da 3,5 millimetri.

Giudizio Finale

Huawei P30 Lite è uno fra i medio di gamma di fascia premium più interessanti. Il suo prezzo non è troppo abbordabile: ci vogliono circa 370€ per acquistarlo. Tuttavia, gli street price renderanno molto presto più appetibile un device mid range che gioca per molti aspetti a fare il top di gamma e ci riesce abbastanza bene: dall’autonomia energetica al comparto fotografico, Huawei P30 Lite è uno smartphone ben riuscito.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum

    Dati tecnici

    Tipo di sim card supportata 2 nano-SIM
    Supporta On the GO per le periferiche USB
    Tipologia dual sim dual stand-by
    Supporta e-sim
    Supporta dual sim
    Capacità (mAh) 3340
    Tipo di batteria LiPo
    Ricarica rapida
    Ricarica wireless
    RAM 4 GB
    Memoria interna 128 GB
    Memoria esterna microSD fino a 512 GB
    GPS
    Sistemi GPS supportati Glonass,Beidou,A-GPS
    Clock 2.2 GHz
    Chipset Qualcomm (8 core)
    Reti supportate EDGE,UMTS,HSDPA,HSUPA,GPRS,LTE
    LTE (categoria) 12
    Nome modello e produttore Mali-G51 MP4
    Rapporto d'aspetto 19:9
    Schermo pieghevole
    Tipo di pannello LCD IPS
    Diagonale 6,2"
    Risoluzione 2312x1080
    Interfaccia utente EMUI
    Sistema Operativo Android (Pie)
    NFC
    HDMI
    Infrarossi
    Funzioni Bluetooth A2DP/LE
    WiFi WiFi 3
    USB Type-C v2.0
    Bluetooth v4.2

    Foto e video

    Numero sensori 1
    Risoluzione massima
    1 24Mpx
    Messa a fuoco Fissa
    Stabilizzatore
    1 NO
    * specifiche per sensore
    Numero sensori 3
    Raw
    Flash LED Flash
    Grandangolo
    2 1
    Risoluzione massima
    1 48Mpx 2 8Mpx 3 2Mpx
    Frame rate (fps) 30
    Stabilizzatore
    1 EIS
    Apertura focale (f)
    1 1.8 3 2.4
    Massima risoluzione video 1080p
    Zoom
    1 Digitale
    * specifiche per sensore

    Multimedia

    DTS
    aptX - presenza della tecnologia qualcomm per il BT wireless low latency
    Dolby Atmos
    Hi-Res Audio
    Audio Stereo
    Low Latency Audio
    DAC Audio dedicato

    Sensori

    Sblocco con riconoscimento facciale
    Impronta digitale
    Sensore impronta sotto il display
    Riconoscimento iride
    Bussola
    Barometro
    Giroscopio
    Accelerometro
    Prossimità/Luminosità