La società cinese Xiaomi ha appena lanciato i nuovi smartphone CC9 e CC9e. Insieme ai device, l’azienda sta anche introducendo quelle che ha definito “Mimoji” – un riferimento non così sottile a Memoji, gli avatar 3D di Apple – che consentono agli utenti di creare e disegnare i propri personaggi senza busto, inviarli e condividerli.

Mimoji come Memoji di Apple

Xiaomi ha da sempre osservato le mosse di Apple, e ora la società cinese ha deciso di introdurre la serie di avatar umani Memoji (in precedenza aveva animali), il cui stile artistico è incredibilmente vicino, dagli occhi giganti alle minuscole lingue, agli avatar di Apple.

Infatti, come è possibile vedere dall’immagine qui sopra, gli avatar di Xiaomi hanno una sorprendente somiglianza con gli avatar e le opzioni di personalizzazione offerte dalla multinazionale americana, fino a cappelli e stili artistici simili. Su iPhone, gli utenti possono creare e personalizzare i loro Memoji e quindi inviarli come video o adesivi in ​​Messaggi, e sembra che Mimoji di Xiaomi agirà in modo analogo.

Naturalmente, l’idea di dotare i propri terminali di avatar 3D personalizzati circola da un po’ di tempo, con aziende come Samsung e Microsoft che consentono agli utenti di creare versioni digitali di se stessi da utilizzare su smartphone, console e altrove. Tuttavia, la decisione di Xiaomi di nominare la sua versione di avatar “Mimoji”, ci suggerisce che l’ispirazione sembra derivare principalmente da Apple.

Tornando al prossimo telefono Xiaomi, ricordiamo che il CC9 sarà in vendita in Cina a partire dal 5 luglio, CC9e dal 9 luglio. La versione standard di questo device avrà sotto il cofano il chip Snapdragon 710 e sarà dotato di uno schermo AMOLED full HD + da 6,4 pollici. Per quanto riguarda la configurazione fotografica, sul posteriore troveremo tre telecamere (48MP la principale, la grandangolare da 8MP e quella per la profondità di campo da 2MP), mentre la selfie camera frontale è da 32MP. La versione più economica CC9e avrà un display da 6,1 pollici, lo Snapdragon 665 e meno RAM (4 GB contro 6 GB) nella sua configurazione di base, mentre il Meitu Edition di CC9 completo includerà 8 GB di RAM e personalizzazioni software per la fotocamera.

AGGIORNAMENTO: Xiaomi ha smentito in un comunicato stampa, in lingua cinese, di aver in nessun modo preso spunto dai Memoji di Apple per sviluppare i suoi Mimoji. A segnalarlo su Twitter è l’utente @e_l_l_l

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Engadget