Il telefono pieghevole Xiaomi – presentato in un recente brevetto -, assomiglia non poco al Motorola razr e mostra inoltre un curioso schermo per le notifiche, posizionato nella zona posteriore.

Xiaomi e lo smartphone a conchiglia

Una delle aziende più interessanti degli ultimi tempi è Xiaomi, che con i suoi telefoni sta inserendosi sempre di più nel panorama dei device più desiderati dagli utenti. La compagnia asiatica resta, inoltre, al tempo dei leader del mercato,  proponendo brevetti che non passano inosservati: è il caso dello smartphone a conchiglia di cui ci apprestiamo a parlare. Depositato in Cina a metà 2018, il brevetto è stato approvato dall’OMPI (World Intellectual Property Office) il 6 dicembre 2019 e , come potete vedere dalle immagini di seguito, i disegni di questo progetto sono piuttosto affascinanti e ricordano, non poco, il Motorola razr per il suo meccanismo di chiusura verticale.

Inoltre, il brevetto di Xiaomi sembra restituire un pannello anteriore senza bordi, permettendo all’utente di godere di uno schermo più ampio e libero da interferenze fisiche, quali un modulo fotografico inserito in un notch. Come risolverebbe Xiaomi la questione della selfie camera? Con un sistema pop-up incastonato nel corpo del device, che sbuca solo se si ha bisogno della camera. Aggiungiamo che questo sistema a comparsa incorpora, oltre ad un obiettivo, anche un flash e un sensore – di cui non è chiaro a cosa possa servire -.

Ciò che incuriosisce particolarmente del brevetto di Xiaomi è, tuttavia, il piccolo display ubicato sul retro e che dovrebbe servire a leggere le notifiche, nel momento in cui il telefono è chiuso. In questo piccolo schermo sono, inoltre, alloggiate due fotocamere e un flash LED, per un totale di tre fori. Quantunque non sappiamo ancora se sia un’area touchscreen, il piccolo pannello potrebbe essere un’idea ingegnosa, permettendo ad esempio di controllare al volo se si ha una chiamata persa o un messaggio.

Non è ancora noto se la compagnia cinese abbia effettivamente intenzione di commercializzare questo pieghevole, ma resta il fatto che – apparendo sulla carta alquanto interessante – potrebbe addirittura competere con i foldable degli OEM più importanti.

Fonte:Gizmochina