Microsoft senza freni: gli abbonati al servizio Xbox Game Pass raggiungono la cifra record di 18 milioni. Praticamente, il “Netflix di Redmond per i videogames” continua a crescere inesorabilmente… e per fortuna.

Xbox Game Pass: l’asso nella manica di Microsoft

C’è poco da fare: sebbene tutti sembrano esser usciti pazzi per la PlayStation 5, Microsoft continua ad attrarre utenti su utenti grazie al suo servizio Xbox Game Pass. Il servizio “Netflix per i videogiochi” ha ora 18 milioni di abbonati, rispetto ai 15 milioni precedentemente segnalati a settembre. Per chi non lo sapesse, parliamo di un servizio in abbonamento che offre l’accesso ad una selezione crescente di oltre 100 titoli di grandi capolavori per Xbox a soli 9,99 euro al mese.

Il colosso di Redmond sta spingendo tale piattaforma sempre più da oramai un anno ed è chiaro che l’azienda stia investendo molto nel suo futuro. Il titolo di Bungie Destiny 2 è apparso su Xbox Game Pass alla fine dell’anno scorso e Control è disponibile ora sul servizio, sia per Xbox che per PC.

In una chiamata sugli utili di oggi, il CEO di Microsoft Satya Nadella ha anche rivelato che Xbox Live ha più di 100 milioni di utenti attivi mensilmente. L’uomo ha anche affermato che il lancio di Xbox Series X e S è stato il più riuscito nella storia di Microsoft, con “il maggior numero di dispositivi mai venduti in un mese dal debutto“.

Da Redmond sembra che ci sia un grosso fermento in merito alle acquisizioni di studi di terze parti per il rafforzamento dei contenuti disponibili su Game Pass. L’acquisizione di ZeniMax Media da parte di Microsoft, la società madre di Doom e dello studio di Fallout Bethesda Softworks, è un grosso affare che darà un notevole “boost” alla piattaforma nel prossimo futuro.

Recentemente, abbiamo visto una serie di promozioni progettate per invogliare i consumatori a provare il servizio di Game Pass. Per esempio, l’azienda madre offre regolarmente il primo mese del servizio per 1 euro e ha incentivato i clienti di Xbox Live Gold a passare a Xbox Game Pass Ultimate, che include la nuova funzionalità di streaming di gioco xCloud della società. In più, gli abbonati ora hanno anche un mese di Disney Plus gratuito, insieme ad altri vantaggi.

Al contrario tuttavia, Microsoft aveva recentemente preventivato di aumentare il costo di Xbox Live Gold: questa mossa è stata ampiamente interpretata come uno sforzo da parte dell’azienda di spingere le persone al servizio di Xbox Game Pass. Microsoft si è affrettata a cambiare la sua decisione e per ora i prezzi di Xbox Live Gold sembra che rimarranno gli stessi. Inoltre, i giochi free-to-play non richiedono più un abbonamento Xbox Live Gold.

Fonte:The Verge