L’attesa è terminata: finalmente è possibile fare il backup delle conversazioni Whatsapp anche su Android. L’app ha finalmente lanciato la funzione di cui si mormorava da tempo: il mese scorso qualche “leak” in rete aveva preannunciato la cosa, ma adesso finalmente è tutto ufficiale.

Il backup non è più interno all’applicazione: messaggi e file multimediali non vengono salvati localmente, sull’apparecchio dell’utente, ma Whatsapp ha deciso di fare diversamente. Lo strumento utilizzato per salvare i dati dell’utente è Google Drive, dunque una soluzione “in the cloud”. Se vuole usare questa funzione l’utente deve autorizzare l’app ad usare i “servizi nella nuvola” di Google, in altre parole deve dare l’accesso all’account Google con cui si è loggato sul suo apparecchio Android.

Il backup dei dati risulta comodo soprattutto quando si porta un account da uno smartphone all’altro. Chi avrà attivato il salvataggio dei dati d’ora in poi non avrà problemi a recuperare le proprie conversazioni sul nuovo device. Niente andrà perduto insomma, se l’utente vorrà.

Backup su Whatsapp (schermate)
Backup su Whatsapp (schermate)

Apprezzabile la possibilità di effettuare backup automatici a frequenze differenti (giornalmente, settimanalmente o mensilmente). Lo scaricamento dei dati, inoltre, può avvenire solo quando il device è in modalità WiFi oppure anche quando ci si trova sotto rete mobile: l’utente può scegliere anche questo.

La funzione backup su Google Drive, va detto, per il momento è disponibile solo per chi usa Android: su iOS è disponibile da tempo una funzione analoga per il backup su iCloud. La prossima versione dell’app – più precisamente la build 2.12.45 – porterà con sé questa innovazione da molti attesa. La fase di release dovrebbe essere già in corso d’opera. 
Se siete impazienti e non volete attendere che l’app di Whatsapp si aggiorni automaticamente attraverso il Google Play, potete caricare sul vostro apparecchio direttamente l’apk, scaricandolo da questa fonte ufficiale .

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum