Con riferimento a quanto annunciato dal Commissario Ue alla societa’ dell’Informazione, Vivianne Reding, Vodafone condivide la necessita’ che le tariffe di roaming siano sempre piu’ chiare e trasparenti.

A questa esigenza, per prima si È ispirata Vodafone che, grazie alla dimensione europea ha lanciato, nel maggio 2005, Passport: una formula tariffaria permanente, non una promozione, sottoscritta da oltre 6 milioni di persone che ha permesso un risparmio medio di oltre il 30% per i suoi clienti in tutta Europa.
Passport permette di utilizzare all’estero la propria tariffa voce nazionale per tutte le telefonate pagando semplicemente un euro a chiamata.
I clienti Vodafone Italia che hanno scelto Passport sono oltre 1 milione. Il traffico di roaming (nei paesi dove È disponibile) generato da clienti con Passport È ormai una quota sostanziale del totale.
Cio’ a dimostrazione che Vodafone, anche in Italia È operatore leader nella riduzione dei prezzi di roaming privilegiando la convenienza per i clienti e la concorrenza nei prezzi.
La dinamica competitiva sta portando altri operatori a sviluppare una presenza su scala europea, che concretamente gia’ offre prezzi piu’ bassi per i clienti.
La Commissione deve quindi valutare attentamente gli effetti generati dalla misura regolamentare.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum