La società di analisi di mercato International Data Corporation (IDC) ha pubblicato un report nel quale viene illustrato l’andamento del settore dei tablet e dei dispositivi 2-in-1 a livello mondiale.

I tablet spediti nel primo trimestre 2014 sono stati 50.4 milioni, in contrazione del 35.7% rispetto al trimestre precedente ed in leggero aumento (+3.9%) se confrontati con le 48.6 milioni di unità spedite nel Q1 2013.

Secondo Tom Mainelli, VP di IDC Program, Devices and Display, la riduzione sarebbe da attribuire innanzitutto dalla natura che contraddistingue ogni Q4, contrassegnato dalla presenza del periodo natalizio che ne altera in un certo qual modo il trend, nonché dal fatto che i possessori di tablet tendono a sostituire i propri prodotti meno velocemente di quanto non lo facciano con gli smartphone.

mercato del tablet

La sempre maggiore offerta di phablet, inoltre, sposta parte degli acquisti a favore di smartphone con display di grandi dimensioni a discapito dei tablet stessi.

Apple detiene il market share più elevato, con il 32.5% di device spediti rappresentati da iPad, pari a 16.4 milioni di unità, in calo rispetto ai 26 milioni del Q4 2013 e ai 19.5 milioni del Q1 2013. La riduzione rispetto al primo trimestre del 2013 è del -7.7%, e il calo complessivo annuale ammonta al -16.1%.

Viceversa, in un mercato in contrazione Samsung cresce dal 17.5% di market share del Q1 2013 e dal 17.2% del Q4 2013 al 22.3% del Q1 2014 (11.2 milioni di tablet spediti), registrando una crescita annua del +32%.

Ben distaccati dai due leader di mercato sono ASUS con il 5% (-2.8% di crescita su base annua), Lenovo con il 4.1% (dall’1.3% del Q1 2013, con addirittura il +224.3% di crescita annua) ed Amazon con l’1.9% (-47.1%).

Gli altri brand contano per il 34.2% del market share, in crescita rispetto al 31.8% del primo trimestre dello scorso anno e con un tasso di crescita del +11.5%.