A margine della presentazione degli ottimi risultati fiscali relativi al primo trimestre 2014, il CEO di Apple Tim Cook è stato intervistato da The Wall Street Journal in merito alla nuova linea di prodotti che ci si attende che Apple annunci a breve.

Come sempre, il CEO è riuscito nell’intento di non fornire troppe informazioni all’intervistatore, affermando che il tempo che manca al lancio di nuovi prodotti “è inferiore rispetto a quanto mancava 10 minuti fa”.

Così Tim Cook ha spiegato la strategia di Apple: “Devi prenderti del tempo per fare le cose per bene. Il nostro obiettivo non è mai stato essere primi, ma essere i migliori. Per fare le cose molto bene serve tempo. Si possono osservare tanti prodotti che hanno raggiunto il mercato con troppa fretta, e le cose non sono andate bene. Noi non facciamo molti prodotti, e così spendiamo molto tempo su ogni piccolo dettaglio, e questo aspetto di Apple non cambia. È il modo in cui abbiamo lavorato per anni, ed è il modo in cui tuttora stiamo lavorando. Sono entusiasta riguardo ciò che stiamo per presentare. Molto entusiasta, ed il momento non è mai stato così vicino”.

I mercati si attendono che Apple sia in grado di continuare ad innovare anche quest’anno, così come ha fatto con il lancio di iPhone nel 2007 e di iPad nel 2010. Le novità, che consentiranno all’azienda di “andare ancora meglio” rispetto ai risultati fiscali del Q1 2014, riguarderanno non solo i prodotti hardware, ma anche alcune tipologie di servizi ad essi correlati, come ad esempio la realizzazione di un sistema di pagamento “mobile” tramite sensore TouchID.

E’ un’area di grande interesse per noi. Abbiamo quasi 800 milioni di account iTunes attivati, e la maggior parte di questi utilizza una carta di credito. […] Ed è un’area ad oggi inesplorata”, ha concluso Tim Cook.

Tim Cook
Tim Cook