Di recente, TikTok è stato al centro di numerose controversie, specialmente negli Stati Uniti. L’app cinese per brevi video sta andando molto bene ed è molto popolare tra gli adolescenti (e fra i boomer, ammettiamolo!). Tuttavia, è molto difficile controllare tutto il contenuto e questo è un motivo di grande preoccupazione da parte delle autorità. Dato che la base di utenti di TikTok è principalmente composta da minori, l’Organizzazione europea dei consumatori (BEUC) ha presentato un reclamo alla Commissione europea e alla rete dell’Agenzia europea per la protezione degli utenti stessi. In poche parole, il BEUC sta esortando l’UE a indagare sui contenuti di TikTok.

TikTok: la BEUC esorta la UE a indagare sui contenuti presenti nell’app

L’organizzazione lamenta delle potenziali violazioni del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e la visualizzazione di contenuti dannosi (18+) per bambini e giovani. Non è la prima volta che l’app per la condivisione di video deve affrontare una simile accusa. Di fatto, diverse accuse affermano che TikTok non riesce a proteggere i bambini sulla sua piattaforma. Ecco le parole di Monique Goyens, Direttore generale dell’Organizzazione europea dei consumatori (BEUC):

“n pochi anni, TikTok è diventata una delle app di social media più popolari con milioni di utenti in tutta Europa. Ma TikTok sta deludendo i suoi utenti violando i loro diritti su vasta scala. Abbiamo scoperto tutta una serie di violazioni dei diritti dei consumatori e quindi abbiamo presentato un reclamo contro TikTok.

I bambini adorano TikTok ma l’azienda non riesce a mantenerli protetti. Non vogliamo che i nostri più piccoli siano esposti a pubblicità nascosta pervasiva e trasformati inconsapevolmente in cartelloni pubblicitari quando stanno solo cercando di divertirsi.

Insieme ai nostri membri – gruppi di consumatori di tutta Europa – esortiamo le autorità ad agire rapidamente. Devono agire ora per assicurarsi che TikTok sia un luogo in cui i consumatori, in particolare i bambini, possono divertirsi senza essere privati ​​dei loro diritti.

TikTok è attualmente l’app più popolare in termini di download e ricavi. Tuttavia, è stata al centro di numerose controversie dall’inizio dell’anno scorso. In alcuni Paesi, per mantenere viva la sua attività, è piuttosto limitata con la pubblicazione dei contenuti. Ad ottobre, Douyin (versione cinese di TikTok) ha annunciato la sanzione per imbrogli e account illegali. Dal 1 ° ottobre al 31 ottobre 2020, la piattaforma Douyin ha bloccato in modo permanente un totale di 133.904 video, 33.028 audio, 1.862 sfide e 836.100 account.

Ad ogni modo, come sempre, è meglio conoscere le regole e rispettarle. State attenti su TikTok.

Fonte:Gizchina