Spotify ha annunciato l’acquisizione di The Echo Nest, società del Massachusetts che gestisce la maggior parte delle internet radio presenti sul panorama mondiale, tra cui Pandora, Rdio, Twitter Music, iHeartRadio e Nokia MixRadio.

The Echo Nest utilizza degli algoritmi specifici al fine di generare dei database personalizzati per ciascun utente in base ai suoi gusti, alle playlist salvate sui suoi dispositivi e a ciò che condivide tramite i social network.

Nonostante l’acquisizione, le API di Echo Nest rimarranno a disposizione gratuitamente degli sviluppatori, garantendo così un futuro a tutte le internet radio che fino ad oggi hanno beneficiato del supporto della società del Massachusetts.

Così Paul Lamere di Echo Nest ha commentato la vendita a Spotify:

Sono incredibilmente eccitato di diventare parte di Spotify, specialmente per ciò che significa per le API di Echo Nest. Innanzitutto, per esser chiari, le API di Echo Nest continueranno ad essere disponibili. Siamo impegnati nel continuare a supportare le nostre API in modo “open”. Inoltre, anche se non abbiamo risolto tutti i dettagli, potete immaginare che esiste una mole tale di dati di Spotify che possiamo potenzialmente usare per migliorare le nostra API”.