Samsung potrebbe introdurre sul prossimo flagship, il Galaxy S8, una dual camera e lo scanner dell’iride. Nonostante le raccomandazioni fatte da Samsung ai propri partner presenti nella filiera produttiva di non divulgare informazioni sul prossimo flagship, alcuni dettagli sono trapelati comunque.

Galaxy S7 Edge Gold Platinum
Galaxy S7 Edge, per Samsung
attuale salvatore della patria

Un funzionario di uno stabilimento partner ha fatto chiaramente capire che l'adozione della doppia fotocamera è stata pensata da Samsung per far raddoppiare gli introiti ai propri partner, vittime anch'essi della sventurata parabola del Galaxy Note 7.
Una sorta, quindi di risarcimento: un ulteriore sensore per raddoppiare il guadagno.
Il funzionario ha aggiunto quanto è lapalissiano: Samsung non usa mai la stessa fotocamera sui suoi modelli di punta, l'aggiornamento annuale con un sensore diverso assicura ogni volta un miglioramento.
A trarre i maggiori benefici sarebbe, quindi, Samsung Electro-Mechanics, società che fornisce a Samsung i moduli delle fotocamere. Aggiungendo il riconoscimento dell'iride, la scoietà sudcoreana offrirebbe nuovi contratti ad aziende come Partron e MCNEX che avevano fornito gli scanner per il galaxy Note 7.