Si dice da tempo che Samsung lancerà i suoi smartphone pieghevoli e smartwatch di nuova generazione a fine luglio o agosto. Ora, mentre ci stiamo lentamente avvicinando alla tempistica stabilita, la data di lancio esatta e le date di spedizione per questi prodotti sono state suggerite da due diverse fonti affidabili.

Samsung foldable: arriveranno il 3 agosto

Secondo Max Weinbach di Android Police, il prossimo evento Samsung Unpacked si svolgerà il 3 agosto. In questa conferenza, il colosso tecnologico sudcoreano svelerà ufficialmente Galaxy Z Fold3, il Galaxy Z Flip3 e i due smartwatch Galaxy Watch4 e Galaxy Watch Active4.

Inoltre, secondo Jon Prosser, gli orologi Galaxy Watch4 verranno spediti a partire dall'11 agosto. Invece, tenete presente che i pieghevoli della serie Galaxy Z di terza generazione saranno distribuiti al pubblico a partire dal 27 agosto prossimo.

In altre parole, i nuovi smartwatch raggiungeranno i clienti una settimana dopo il loro annuncio. Al contrario, i foldable impiegheranno più di 3 settimane prima di raggiungere gli scaffali.

Per quanto riguarda le funzionalità, la serie Galaxy Watch4 eseguirà il nuovo sistema operativo Wear appena rinnovato e  sviluppato congiuntamente da Google, Samsung e Fitbit. I dispositivi indossabili saranno disponibili in due dimensioni e nelle varianti Bluetooth e Cellular.

D'altra parte, il Galaxy Z Fold3 e il Galaxy Z Flip3 avranno nuovi design e notevoli miglioramenti rispetto ai loro predecessori. Si dice che il primo disporrà dell'agognato supporto per lo stilo S Pen e che presenterà una fotocamera frontale posto sotto il display (UDC). Infine, il device a conchiglia dovrebbe sfoggiare una verniciatura bicolor e un pannello esterno più grande di quello attuale per fornire maggiori informazioni durante l'utilizzo “a pannello chiuso”.

Qual è il device Samsung che attendete di più? Noi non stiamo più nella pelle; non vediamo l'ora di conoscere il nuovo software per wearable. Restate connessi; vi forniremo maggiori dettagli non appena saranno disponibili.

Fonte:Twitter Max Winebach