Alcune voci che circolano in rete in queste ore, affermano di aver scoperto quelli che potrebbero essere i piani di Samsung per i prossimi prodotti pieghevoli in uscita nel corso del 2021. L’ultimo rapporto di The Elec fa intuire che la società di ricerca OLED UBI Research abbia individuato tre differenti modelli di foldable in arrivo nel corso dell’anno che verrà.

Samsung Galaxy Z Fold Lite: schermo esterno da soli 4 pollici?

Samsung è stata una delle prime compagnie a portare sul mercato un prodotto avente uno schermo pieghevole. Subito dopo il primo modello, è arrivato il primo telefono a conchiglia a cui è segutia una seconda versione con SoC rinnovato e modem 5G annesso. A settembre infine, abbiamo visto il Galaxy Fold2, perfetto nel suo splendore e meraviglioso nonostante le sue imperfezioni. Ora, pare che la società voglia lanciare le nuove iterazioni di questi due device e un terzo esclusivo smartphone pieghevole. Stiamo parlando del famigerato Z Fold Lite.

Questa non è la prima volta che sentiamo parlare di un dispositivo pieghevole “Lite” pianificato da Samsung per il 2021, ma finora le voci sono state diverse e disparate fra loro. Ci sono alcuni rumors che affermano che Samsung lancerà un Galaxy Z Fold Lite il prossimo anno, mentre altre voci suggeriscono che la variante economica sarà una telefono a conchiglia. Secondo l’affidabile UBI Research, il pieghevole Samsung dal costo basso sarà un Galaxy Fold e non un Flip.

La società di ricerca ha anche rivelato un paio di specifiche relative ai display del modello Lite. Il cosiddetto Galaxy Z Fold Lite avrà presumibilmente un pannello pieghevole da 7 pollici e un piccolo display da 4 pollici. Tuttavia, stranamente, si dice che anche il Galaxy Z Fold3 ne condivida le stesse caratteristiche.

Galaxy Z Fold3 avrà un piccolo display esterno… di nuovo?

Pare proprio che il colosso della tecnologia sudcoreano farà un passo indietro con il nuovo foldable premium, dotandolo di un display da 4 pollici più piccolo. Se questo fosse vero, sarebbe una pillola difficile da ingoiare. Ricordiamo che lo schermo esterno da 4,6 pollici del Galaxy Fold era il più grande punto debole del telefono in termini di esperienza utente e usabilità generale (stretto e lungo… la digitazione di un testo, giusto per citar qualcosa, era pressoché impossibile) e Samsung lo ha riconosciuto quando ha rilasciato il Galaxy Z Fold2 con un’unità esterna da 6,23 pollici.

Questo è quanto suggerito dall’ultimo rapporto, ma vi invitiamo a prendere il tutto con le dovute cautele.

Infine, il rapporto suggerisce che il display esterno del Galaxy Z Flip 2 avrà presumibilmente una diagonale da 3 pollici che potrebbe cambiare drasticamente il modo in cui gli utenti interagiscono con il device. Un pannello più grande assicurerebbe sicuramente un’esperienza d’uso migliore per i nuovi widget presenti nella schermata di blocco della One UI 3 e dovrebbe consentire agli utenti di eseguire più attività senza dover aprire il telefono.

Fonte:SamMobile